fbpx
Cremo, il pagellone degli attaccanti: aggrappati a Strizzolo
Cremo, il pagellone degli attaccanti: aggrappati a Strizzolo

Puntuali come la sosta invernale, ecco i voti ai giocatori della Cremo dopo un girone quasi completo. Scocca l’ora degli attaccanti

Potremmo dire che non è stato il girone che ci aspettavamo, oppure è stato esattamente il girone che ci aspettavamo. La seconda Cremo di Bisoli è lontana parente della prima: poco reattiva, raramente pericolosa, con il grosso problema del gol. A girone d’andata quasi completato la classifica non mente: i grigiorossi sono in piena lotta retrocessione, a due sole lunghezze dall’ultimo posto. Nel ritorno servirà un deciso cambio di marcia per raggiungere la salvezza. Nel frattempo, diamo i voti ai giocatori per queste prime 17 giornate: arriva l’ora degli attaccanti.

PORTIERI

DIFENSORI

CENTROCAMPISTI


ZAN CELAR, voto 6
Anche quest’anno (come l’anno prima, e quello prima ancora, e quello prima prima ancora) il problema della Cremo è il reparto avanzato. Celar viene confermato dalla Roma e si può ritenere il meno responsabile del pacchetto offensivo, un po’ per l’età (non dimentichiamo che è un classe ’99) e un po’ perché giocando a singhiozzo riesce comunque a siglare due reti a Brescia e Pordenone, partite che fruttano 4 punti. Bisoli lo impiega spesso sull’esterno, nel tempo abbondante in cui gioca da riferimento centrale (ad Empoli) dimostra di avere numeri per essere impiegato con più continuità in quel ruolo.

FABIO CERAVOLO, voto 5
Chiamato al riscatto dopo l’anno no, la belva parte titolare nel 4-3-1-2 di inizio stagione. Le prestazioni convincenti sono poche e come nel campionato precedente scivola progressivamente sempre più indietro nelle gerarchie. Alla fine gioca comunque 13 gare: avrebbe il tempo per incidere ma in più di 400 minuti di gioco non trova la via della rete, che in campionato gli manca da ormai più di un anno.

DANIEL CIOFANI, voto 5
Discorso diverso invece per l’ex Frosinone che tra giugno e agosto era stato fondamentale nella corsa alla salvezza della squadra grigiorossa. Il nuovo Ciofani invece assomiglia molto a quello pre-Bisoli: lento, impacciato, deficitario in fase conclusiva. Chiude la prima parte di stagione con un solo gol all’attivo in 17 presenze (10 da titolare): un bottino nettamente insufficiente.

LUCA STRIZZOLO, voto 6.5
Il bomber che non ti aspetti è quello che hai appena ceduto. Le dinamiche di mercato riportano Strizzolo all’ombra del Torrazzo dopo l’anno di prestito al Pordenone. Dopo un inizio in sordina, complice una condizione approssimativa a causa di qualche problema fisico, Strizzolo si prende la Cremo e sigla 4 gol in 4 partite tra Reggiana, Entella, Brescia e Ascoli. Un nuovo infortunio lo mette fuori gioco nel suo periodo migliore. Mezzo voto in meno per l’espulsione per proteste rimediata contro la Reggina che mette in difficoltà una squadra già decimata.

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche:

Cremo-Legnago, Top&Flop dei grigiorossi

Cremo-Legnago, Top&Flop dei grigiorossi

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole

Napoli-Cremonese 3-3, i top dell’amichevole