fbpx
Ciofani e non solo: il mercato della Cremo con la conferma di Ballardini
Ciofani e non solo: il mercato della Cremo con la conferma di Ballardini

Come potrebbe cambiare il mercato della Cremonese con la conferma di mister Ballardini: Ciofani verso il rinnovo, tornerà Galdames?

Dopo tre settimane di colloqui, dubbi e qualche voce di troppo, la Cremonese e Davide Ballardini hanno trovato l’accordo per proseguire insieme anche in Serie B. Un ottimo segnale che ora permetterà alla dirigenza grigiorossa di muoversi attivamente sul mercato, ufficialmente aperto dal 1° luglio ma già nel vivo per parecchie squadre. Ecco come il rinnovo dell’ex Genoa potrebbe incidere nelle operazioni che farà la Cremonese.

CIOFANI E… – Partiamo capitan Ciofani: il bomber di Avezzano è in scadenza di contratto, ma ha annunciato che la sua priorità è la Cremo. Con la conferma di Ballardini il rinnovo è ancora più vicino, considerato che il mister lo ritiene fondamentale sia dentro che fuori dal campo. Occhio anche a Galdames, che rientrerà al Genoa ma non sembra far parte del progetto di Gilardino: il cileno si è trovato bene a Cremona e proseguirebbe volentieri il lavoro agli ordini del tecnico ravennate. Dopo una stagione in chiaroscuro potrebbero trovare continuità anche un elemento della vecchia guardia come Castagnetti, che proprio con Ballardini è riuscito a mostrare la sua qualità anche in Serie A. Discorso simile per Tsadjout, che da gennaio in poi è diventato un titolarissimo dell’attacco grigiorosso.

DA VALUTARE – In attesa di capire quali siano le richieste specifiche di Ballardini (senza dubbio già discusse tra il mister e la società nei colloqui degli scorsi giorni), sono parecchi i giocatori all’interno della rosa o in rientro da valutare tra ritiro e precampionato (al netto di chi invece ha le valigie in mano, come Dessers). Acella (2002) e Basso Ricci (2004) potrebbero trovare più spazio dopo la stagione di “apprendistato” in Serie A, ma ci sono anche diversi ragazzi come Cella (2001), Tenkorang (2000) e Girelli (2001, ma in scadenza di contratto) che hanno fatto bene in C e sognano il salto di categoria. E Zanimacchia? Il classe ’98 conosce Ballardini dai tempi di Genova e nel 4-2-3-1 del mister si incastrerebbe alla perfezione, ma se il Parma lo riscatterà (c’è tempo fino al 16 giugno) la contro opzione è tutt’altro che scontata. Futuro da scrivere per Gondo in rientro dall’Ascoli, mentre Nardi (Reggiana) e Strizzolo (Modena) dovrebbero restare in Emilia.

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: