Tanti auguri ad Antonio Cabrini, il fidanzato d’Italia
Tanti auguri ad Antonio Cabrini, il fidanzato d’Italia

Oggi compie 61 anni Antonio Cabrini. Cremonese e cresciuto nei grigiorossi, è stato uno dei terzini sinistri più forti della storia, campione del mondo nell’82.

Bello e bravo. Questo si può dire di Antonio Cabrini, uno dei pochi calciatori ad avere vinto tutti i trofei più importanti nella sua carriera, sia a livello di club che di nazionale. Se si pensa al Bell’Antonio, vengono in mente le sue scorribande sulla fascia con la maglia della Juve o dell’Italia. Però non tutti sanno che Antonio Cabrini è un prodotto del florido vivaio della Cremonese, formazione con cui ha giocato dal 1970 al 1975 tra settore giovanile e prima squadra.

Dopo gli esordi nel San Giorgio di Casalbuttano, a tredici anni venne comprato dalla Cremo che intravide il suo enorme potenziale. Il suo allenatore Nolli lo spostò da ala sinistra a terzino sinistro e mai scelta fu più azzeccata. Così a sedici anni esordì in C nella Cremonese di Titta Rota per poi diventare titolare inamovibile l’anno dopo, non ancora maggiorenne. Furono ventinove le presenze e due le reti (doppietta all’Udinese) con la maglia grigiorossa, negli anni di Cesini e Mondonico in cui esordirono anche Bodini e Prandelli.

La classe c’era. La tecnica era sopraffina. La Juventus se ne accorse e lo comprò subito lasciandolo in prestito un anno a Bergamo dove fece faville con l’Atalanta per poi passare alla Vecchia Signora. La storia con la maglia della Juve la sanno tutti così come quella con la nazionale, storia di trofei e di gioie. Ma è doveroso ricordare le origini di questo campione: nato a Cremona e diventato grande con la gloriosa maglia grigiorossa.

Tanti auguri al Fidanzato d’Italiaal cremonese più titolato della storia del calcio!

Paolo Castelli
Paolo Castelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche: