fbpx
Rastelli: «Non esistono partite facili»
Rastelli: «Non esistono partite facili»

L’allenatore Rastelli dopo l’esordio in campionato contro il Venezia:«La Serie B è questa, ci aspettano tutti al varco. La squadra ha dimostrato carattere»

E’ visibilmente soddisfatto mister Rastelli dopo l’esordio vittorioso in campionato. In quel di Venezia la Cremo ha avuto un difficile primo tempo prima di passare in vantaggio con Mogos a metà ripresa. I lagunari hanno pareggiato subito con Modolo, poi Castagnetti ha siglato il gol della vittoria a cinque minuti dal termine: «Io parto dal presupposto che la Serie B è questa, non esistono partite facili, ci aspettano tutti al varco».

SULL’AVVERSARIO – Rastelli ha esordito elogiando un avversario che ha messo in seria difficoltà la Cremo, soprattutto nella prima frazione: «Abbiamo avuto rispetto di questo Venezia che si è dimostrato una squadra di qualità e che gioca un ottimo calcio. Sono leggeri di testa, hanno giocatori spumeggianti, sapevamo di affrontare un’ottima squadra».

ERRORI TECNICI – Il difficile inizio secondo il mister è dovuto soprattutto a errori banali, corretti poi nella ripresa: «Sotto l’aspetto dell’approccio e della determinazione la squadra mi è piaciuta per 95 minuti anche se nel primo tempo abbiamo sbagliato molto dal punto di vista tecnico. Era la prima di campionato, c’era grande attesa, eravamo molto contratti e abbiamo sbagliato nelle cose più semplici e abbiamo permesso al Venezia di ripartire attaccando la profondità. Siamo stati bravi a rimediare, negli spogliatoi ho detto ai ragazzi di essere più tranquilli nell’andare a costruire la manovra dal basso perché comunque il Venezia ci permetteva di fare il giro palla tra i difensori, da lì poi dovevamo cercare l’imbucata. Poi ovviamente anche loro sono calati, era normale perché nel primo tempo ci hanno messo un’intensità incredibile. Piano piano abbiamo preso campo, abbiamo sbagliato il rigore, siamo andati in vantaggio e hanno recuperato subito. I cambi però ci hanno dato freschezza e abbiamo avuto la forza di andare a prenderci questa vittoria che è un buon viatico, volevamo iniziare bene. Arrivano tre punti in sofferenza, vuol dire che lo spirito di questa squadra c’è, abbiamo messo il primo mattone nella nostra classifica».

CASTAGNETTI MATCH WINNER – Impossibile non menzionare il giocatore del momento: «Il gol di Castagnetti è la dimostrazione che quando sei in fiducia le cose ti riescono. Michele ha sempre avuto queste qualità tecniche e in allenamento si è sempre visto, ieri su dieci punizioni ne ha messe otto all’incrocio. In questo momento ha capito che è partito bene, sente la fiducia e lo sta dimostrando in campo, il merito è tutto suo».

CREMO, CHE CARATTERE Rastelli poi evidenzia come sia stata l’esperienza e il carattere della sua squadra a fare la differenza: «Soprattutto in questo inizio di stagione le gare saranno tutte complicate, abbiamo immesso nuovi calciatori che non sono al 100%, inoltre non dimentichiamoci che domenica scorsa abbiamo fatto 120′ e abbiamo riposato un giorno in meno del Venezia. Forse anche per questo nel primo tempo abbiamo pagato. Noi però siamo una squadra esperta e abbiamo saputo gestire il momento, abbiamo saputo soffrire quando c’era da soffrire e poi siamo usciti dal momento complicato, alla lunga tutta questa esperienza e qualità è uscita. Al primo posto metto comunque il carattere, siamo venuti qui avendo un grandissimo rispetto per il Venezia, non lo abbiamo né snobbato né sottovalutato. Abbiamo preparato la partita nel miglior modo possibile considerando lo loro grandi qualità e oggi le hanno dimostrate tutte, rifaccio i complimenti alla loro squadra. Saranno abbattuti per il risultato ma devono essere soddisfatti della prestazione, come ovviamente lo siamo noi della nostra».


Fonte: dal nostro inviato allo Stadio Penzo Andrea Ferrari
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte CUOREGRIGIOROSSO.COM

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche:

Pisa, D’Angelo: «Preparati al loro 3-5-2»

Pisa, D’Angelo: «Preparati al loro 3-5-2»

V. Entella, Boscaglia: «Vinto con merito»

V. Entella, Boscaglia: «Vinto con merito»