Castagnetti: «C’è da tirarsi su le maniche, cambiamo rotta fuori casa»
Castagnetti: «C’è da tirarsi su le maniche, cambiamo rotta fuori casa»

La Cremonese vince contro il Benevento 1-0. Ecco le parole a fine gara di Castagnetti: «Dobbiamo portare i punti a casa e lo stiamo capendo»

Contento per il risultato ma con lo sguardo già rivolto al futuro. Sono queste le parole migliori per descrivere il pensiero a a fine partita di Michele Castagnetti, che ha parlato in zona mista ai nostri microfoni dopo la vittoria al fotofinish contro il Benevento, ottenuta grazie al gol di Emmers. Il centrocampista, soddisfatto della squadra, ha spiegato più volte l’importanza di tornare a fare punti anche in trasferta, visti gli scontri diretti che ci saranno da qui a fine campionato: «Dobbiamo cambiare rotta fuori casa, ma la Serie B è imprevedibile».

L’ULTIMA AZIONE – Al momento del gol, erano ben 5 i giocatori grigiorossi saliti per spingere in qualunque modo il pallone in rete: «Ci mancava solo l’ultima azione: chi ne aveva di più doveva solo metterla dentro. Al 90′ eravamo in cinque in area con l’uomo in meno, questo deve far capire tanto alla città. I risultati ci hanno penalizzato, ma le prestazioni non sono mai mancate, all’interno della squadra voglio assolutamente precisare che remano tutti dalla stessa parte»

DIFFICOLTÀ – La vittoria di questo pomeriggio può rappresentare il primo passo verso l’uscita di un periodo negativo per i grigiorossi, che non vincevano da gennaio: «Abbiamo attraversato un periodo di difficoltà, c’è da difendere e farsi su le maniche. Bisogna lottare per fare qualsiasi cosa per portare punti a casa». Un ulteriore passo sarebbe fare punti anche in trasferta, perché molti scontri diretti per la salvezza si disputeranno fuori casa: «Sicuramente bisogna cambiare ritmo. Quest’anno la Serie B è così, si può vincere e perdere contro tutte, l’abbiamo visto ieri con il Padova che ha vinto al Picco. Le squadre sono livellatissime, oggi Ricci ha colpito di testa e la palla è finita fuori poi abbiamo segnato noi. Adesso dicono tutti che abbiamo fatto una grande prestazione, il calcio è così».

CRESCITA – Dopo un evidente periodo di difficoltà, Castagnetti contro il Benevento ha mostrato segni di miglioramento soprattutto dal punto di vista dell’interdizione rispetto a quello dell’impostazione: «Non possiamo palleggiare più di tanto e fare un gioco spumeggiante. Il campo è quello che è, non esalta le qualità tecniche di squadre che lo sono molto come la nostra, quindi bisogna impegnarsi». L’ex Empoli ha parlato anche del suo stato d’animo attuale: «Sto bene, sono a disposizione del mister e della squadra. Voglio giocare sempre meglio e più che posso per permettere alla squadra di fare tre punti in ogni partita».


Fonte: dal nostro inviato allo Zini Andrea Ferrari
Ogni replica, anche parziale, necessita della corretta fonte CuoreGrigiorosso.com

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche:

Soddimo: «Bicchiere mezzo pieno»

Soddimo: «Bicchiere mezzo pieno»

Del Fabro: «Dal campo rigore dubbio»

Del Fabro: «Dal campo rigore dubbio»