Emmers decisivo. Strefezza, che leggerezza
Emmers decisivo. Strefezza, che leggerezza

Le pagelle di Cremonese-Benevento, finita 1-0 per i grigiorossi: una rete di Emmers a tempo scaduto fa impazzire lo Zini

AGAZZI, voto 6
Non si sporca mai i guantoni perché il Benevento non calcia in porta. Attento e reattivo sulle uscite.

CARACCIOLO, voto 6
Terzo di destra della difesa, si propone con regolarità anche in zona offensiva dove confeziona un paio di cross interessanti.

CLAITON, voto 6.5
Attento a coprire sugli inserimenti del Benevento, non si fa problemi a spazzare in tribuna quando è pressato. Sbroglia un paio di situazioni complicate.

TERRANOVA, voto 5.5
Schierato sul centrosinistra, non si trova proprio a suo agio. Sbaglia un paio di disimpegni che potrebbero costare cari: prima Coda calcia alto, poi Di Chiara a Caldirola sfiorano il gol.

MOGOS, voto 6.5
Galvanizzato dalla chiamata in nazionale, spinge con furore sulla destra. Si propone spesso in fascia, i compagni dovrebbero servirlo di più.

ARINI, voto 6.5
Solita grinta in fase difensiva, così così quando approccia l’area avversaria: potrebbe concludere meglio in un paio di circostanze. Comunque positivo, soprattutto nella ripresa.

CASTAGNETTI, voto 6.5
In costante crescita, sia in fase di impostazione sia sul piano fisico. Non è ancora il giocatore di Empoli e sbaglia ancora palloni facili ma la rinascita deve iniziare da lui. Sua la conclusione da cui nasce il gol di Emmers.

SODDIMO, voto 5.5
Inizia ringhiando sulle caviglie degli avversari, con il passare dei minuti perde la verve di inizio gara. Ammonito, esce a metà secondo tempo.

RENZETTI, voto 6.5
Svolge il compito assegnato con ordine. Controlla a vista Letizia, forse potrebbe osare qualcosa in più in fase offensiva: quando arriva sul fondo confeziona il cross da cui nasce il gol di Emmers.

PICCOLO, voto 5
Un tiro sull’esterno della porta e poco altro. Cerca spazi per liberare il suo sinistro ma ha sempre avversari addosso. Nelle rare occasioni in cui ha campo sbaglia la misura del passaggio.

STRIZZOLO, voto 6
Spende tantissimo in pressing sui difensori avversari, se il Benevento costruisce poco da dietro è anche per merito suo. Peccato manchi in fase conclusiva.

 

Sono entrati:

STREFEZZA, voto 5
Entra a fare la seconda punta alle spalle di Strizzolo. Impatta bene sul match, portando vivacità, poi esagera nelle proteste e viene espulso nel finale di gara.

EMMERS, voto 7
Al posto di Soddimo, porta energie fresche al centrocampo. Bene in fase di interdizione, fa esplodere lo Zini con un gol a tempo scaduto.

CARRETTA, sv.

 

L’allenatore:

RASTELLI, voto 6.5
Sceglie di continuare con il 3-5-2 di Salerno e imbriglia il Benevento che non si rende mai pericoloso. Quando sembra accontentarsi del pareggio con il cambio Carretta-Strizzolo pesca dal mazzo il jolly che non ti aspetti. Tre punti fondamentali per allontanare lo spettro dei playout.

Nicola Guarneri
Nicola Guarneri

Direttore Responsabile

Potrebbe interessarti anche: