fbpx
A pranzo da Minini, ricordando la Cremo degli anni ’70
A pranzo da Minini, ricordando la Cremo degli anni ’70

Un’occasione conviviale, al ristorante di Minini, per rivivere le emozioni della Cremonese che fu promossa in Serie B nel 1977

Da tempo Bruno Minini sognava di organizzare una rimpatriata con la sua Cremonese che, negli anni ’70, fu protagonista in Serie C. Classe ’55 di Ghedi, provincia di Brescia, l’ex attaccante grigiorosso è riuscito nell’intento nella giornata di ieri, presso il ristorante Ai Tre Castagni che gestisce a Carpenedolo, non molto lontano dal luogo di nascita. In tanti dei suoi compagni di squadra hanno partecipato al pranzo, occasione in cui è stato possibile rimembrare le gesta di quella Cremo, che da 1973 al 1977 è sempre riuscita a migliorarsi, passando prima dal settimo al sesto posto, poi dal secondo al primo, guadagnando la promozione in Serie B (mancava dal 1951).


Ringraziamo il collega Angelo Galimberti per averci fornito un’immagine della rimpatriata, che vede, nello specifico:

Da destra in piedi: Bocchio, Finardi, Chigioni, Torresani, Gallini, Sergio Velmini, Franco Velmini, Minini, Cesini, Cassago, Montorfano, Brignoli, Ratti, dott. Natalini.
Davanti, da destra: Bodini, Maianti, Galimberti, Gaiardi, Frediani, Barboglio, Bianchini sindaco di Carpenedolo.

Rimpatriata Cremonese Minini

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

La prima da ex di Mirko Carretta

La prima da ex di Mirko Carretta