fbpx
Auguri ad Aloisi, dall’Australia con furore
Auguri ad Aloisi, dall’Australia con furore

Compie oggi 43 anni John Aloisi, giocatore della Cremonese dal 1995 al 1997 e autore del primo gol australiano in Serie A

Si pensa all’Australia e il calcio non è la prima cosa che viene in mente. Eppure dagli anni ’90 nello stato con capitale Canberra c’è stata una rapida ascesa la quale ha portato alla partecipazione a numerosi mondiali e all’arrivo in Europa di molti giocatori. In Inghilterra sono arrivati per esempio Kewell e Cahill, in Italia Grella, Kalac e Bresciano. Ma non sono stati i primi. I precursori nella penisola italica sono stati Frank Farina a Bari e John Aloisi a Cremona.

Nella stagione 1995-96 la Cremonese, ormai realtà consolidata della A, preleva dall’Anversa questo giovane attaccante promettente. E l’inizio dimostra che il ragazzo ha classe. Il 26 novembre 1995 segna dopo soli due minuti, stabilendo il record di marcatura più veloce all’esordio per uno straniero. Sembra l’inizio di una stagione memorabile, ma non sarà così. La Cremonese retrocede e Aloisi segnerà ancora solo una rete, nel memorabile 7-1 al Bari.

L’australiano decide di rimanere, scendendo in B con la squadra. Le aspettative sono buone, molti giocatori sono rimasti e il ritorno in A sembra vicino. Ma la realtà sarà diversa: due sole reti, ultimo posto in B e seconda retrocessione di fila, questa volta in C. Da San Siro al Gastone Brilli Peri di Montevarchi in due anni.

Aloisi saluta l’Italia, rimanendo comunque nella storia e nella memoria, per il gol più veloce e per essere stato il primo australiano a segnare in A. Anche il fratello Ross riuscirà a farsi notare nel Belpaese, con due buone esperienze tra Alzano Virescit e Pro Sesto (siglando anche 3 gol).

Il nostro John, considerato uno dei giocatori più belli ai tempi, continuerà la carriera ad alti livelli in Europa. Tra Spagna e Inghilterra sono stati numerosi i gol segnati e le buone prestazioni offerte, prima di chiudere la carriera in Australia, vincendo anche un campionato col Sydney.

Anche in nazionale Aloisi si è tolto delle belle soddisfazioni. Il palmares parla di una Coppa d’Oceania vinta, un argento e un bronzo alla Confederation Cup, più svariate presenze nelle coppe continentali asiatiche ed oceaniche. Ha giocato anche un Mondiale, nel 2006, entrando anche a 10 minuti dalla fine nell’ottavo perso contro l’Italia e segnando nella vittoria contro il Giappone.

Il suo arrivo in grigiorosso è coinciso con degli anni negativi. Nonostante tutto è rimasto nella leggenda, tanti auguri a John Aloisi, l’australiano di Cremona.

Paolo Castelli
Paolo Castelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche: