fbpx
Gaetano: «Spero di portare Cremona in alto»
Gaetano: «Spero di portare Cremona in alto»

Il nuovo acquisto della Cremonese Gaetano si presenta: «Sono molto contento di essere qui, vengo per fare esperienza e dare il mio contributo»

Gianluca Gaetano è pronto per la sua nuova avventura con la maglia della Cremonese. Il talentino del Napoli, approdato all’ombra del Torrazzo in prestito fino a giugno, è stato presentato nel primo pomeriggio al Centro Arvedi. Ad introdurre la conferenza è stato il ds Nereo Bonato«Presentiamo oggi il nostro primo acquisto di questa sessione, è un ragazzo giovane e di grande qualità che viene qui per crescere e dare il suo contributo».

EMOZIONE – «Buongiorno a tutti, sono molto felice di essere qui a Cremona e sono pronto a lottare per questa maglia». È la prima conferenza tra i grandi per Gaetano, che supera la timidezza e inizia raccontando dell’amichevole estivo tra il Napoli e Cremonese, in cui è sceso in campo: «È stata una partita molto dura, sono un’ottima squadra ed essere lì (in zona playout, ndr) è un peccato. Da sabato in poi cercheremo di vincere partita dopo partita». Per il classe 2000 questa è la prima esperienza lontano dalla sua Napoli: «Sono arrivato qui per fare esperienza e giocare, entrando in uno spogliatoio con ragazzi di esperienza. Sono molto contento».

RUOLO – Gaetano si vede come un giocatore versatile, in grado di spaziare tra tutti i ruoli del centrocampo: «Posso fare il trequartista, la seconda punta o il centrocampista offensivo, sempre pronto a fare dribbling o gol. Con il Napoli ho anche fatto il mediano, ma il mio ruolo è questo. Dal punto di vista caratteriale cerco sempre di portarmi la squadra sulle spalle». Nonostante le tante richieste, il 19enne ha scelto Cremona: «Io pensavo solo ad allenarmi, il mio procuratore pensava al resto. Quando ho ricevuto la chiamata sono stato molto contento». Molti lo paragonano, non solo per il nome in comune, a Castrovilli, cresciuto proprio all’ombra del Torrazzo: «Spero di fare come lui portando Cremona in alto».

DIFFICOLTÀ – Sia il Napoli che la Cremonese stanno deludendo le aspettative di inizio stagione. Un problema che secondo Gaetano può essere risolto in un modo solo: «Allenarsi bene stando unti e compatti, è l’unica soluzione». Il gioiellino partenopeo indosserà la maglia numero 10, lasciata libera dal passaggio di Soddimo al Pisa.


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM 

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, oggi il ritorno al Centro Arvedi

Cremo, oggi il ritorno al Centro Arvedi