fbpx
Ecco il Perugia: Iemmello-gol per tornare in Serie A
Ecco il Perugia: Iemmello-gol per tornare in Serie A

Vi presentiamo il Perugia, sesta forza del campionato che affronterà i grigiorossi in occasione della 16° giornata di Serie B

6 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte. È questo il bottino del Perugia di Massimo Oddo, attuale sesta in classifica che domenica pomeriggio alle 15 affronterà allo Zini la Cremonese in occasione della 16° giornata di Serie B. Gli umbri arriveranno all’ombra del Torrazzo arrabbiati dopo il pareggio interno con il Cosenza per 2-2, che gli ha impedito di agganciare Cittadella e Pordenone al secondo posto.

IEMMELLO DIPENDENTE – Il successo del Perugia è dovuto anche all’ottima (seppur giovane) campagna acquisti di quest’estate. In Umbria sono arrivati Vicario (uno dei migliori portieri della categoria), Angella (difensore ex Udinese), i centrocampisti Nicolussi Caviglia (Juventus), Balic (Udinese), Carraro (Atalanta, era già in prestito l’anno scorso) e Fernandes (Man. City). L’attacco invece è stato rivoluzionato con l’arrivo di Capone (Atalanta), il ritorno di Buonaiuto e soprattutto di Pietro Iemmello e Diego Falcinelli. Se il primo si è rivelato bomber inarrestabile per Oddo (capocannoniere del campionato, ha segnato 12 dei 19 gol fatti in campionato dal Perugia, il 63%), il secondo sta trovando meno spazio e potrebbe andarsene a gennaio (parola del suo agente).

MODULO – Dopo aver puntato sul 4-3-1-2, Oddo ha sperimentato la difesa a tre, per poi affidarsi al 4-3-2-1. Il quartetto difensivo è composto ai lati dall’esperto Rosi a destra e dal promettente Nzita (classe ’00), che ha superato Di Chiara nelle gerarchie. Al centro, complice l’infortunio di Angella, due tra Gyomber, Sgarbi e Falasco. A centrocampo nelle ultime partite l’ex Milan ha proposto tre baby dal 1′: Nicolussi (classe ’00), Carraro (’98) e Dragomir (’99). Con la mezzala romena squalificata, al suo posto giocheranno uno tra Balic (’97), Falzerano (’92) e Kouan (’99), che nella stagione scorsa segnò alla Cremo di Rastelli. In attacco ecco Buonaiuto e Capone (con Fernandes pronto a subentrare) ad assistere l’unica punta, uno tra l’inarrestabile Iemmello e Falcinelli.

MORALE – Nonostante ricopra una posizione più che favorevole in classifica (ricordiamo che il Grifo si trova al sesto posto e a -2 dal secondo), il morale in casa Perugia non è dei migliori. Nelle ultime 6 partite le vittorie sono state solamente 2, come le sconfitte e i pareggi. A preoccupare i tifosi sono stati il tonfo per 3-0 a Pordenone e il 2-0 subìto in casa dal Cittadella, uniti all’atteggiamento poco aggressivo avuto nel monday night contro il Cosenza. Curiosità: nel corso della partita gli umbri tendono a partire male (hanno subito ben la metà dei gol tra i minuti 0-15′ e 45′-60′), ma non mollano mai (hanno segnato 8 gol su 19 dal 75esimo in poi). Agli uomini di Baroni sarà richiesta quindi grande aggressività sin dall’inizio e costante attenzione per evitare beffe dell’ultimo minuto.

Foto: sito ufficiale Perugia Calcio

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Livorno-Cremonese, i convocati di Filippini

Livorno-Cremonese, i convocati di Filippini