fbpx
Serie B, il monte ingaggi del torneo. Cremo nella Top 3
Serie B, il monte ingaggi del torneo. Cremo nella Top 3

La cremo è terza nella classifica dei paperoni stilata da “SportSud” per quanto concerne il monte ingaggi dei calciatori della Serie B

Quante volte ci siamo chiesti quanto guadagna un calciatore di Serie B? Oppure, quanto spendono tutte le società per coprire gli ingaggi di tutti i giocatori che hanno tesserato? Sappiamo che il calcio non è una scienza esatta, dunque spendere non è sempre garanzia di successo. Ecco qui alcuni numeri che ci permettono di vedere il campionato da un’altra prospettiva e di rispondere a qualche curiosità.

CONTI GRIGIOROSSILa cremo è la terza società che spende di più per gli stipendi dei suoi calciatori di tutto il campionato cadetto. Sorprese? A dire il vero poche. Con la campagna acquisti da nomi altisonanti della scorsa estate c’era da aspettarsi un risultato di questo tipo. D’altronde la società è stata chiara fin da subito: l’obiettivo stagionale si chiamava Serie A. In questa stagione la cremo ha sottoscritto accordi per un totale di 11.874.237,33 euro lordi (ben 1 milione in più rispetto all’anno scorso), che corrisponde a circa 7.214.563,998 euro al netto delle imposte.

ALTRE SQUADRE – La prima cosa che balza all’occhio guardando la tabella sono sicuramente le miracolose Cittadella e Pordenone, due tra i club con il monte ingaggi più basso della categoria (il più basso di tutti è proprio quello dei veneti) e rispettivamente terzo e secondo in classifica. Il Benevento di Pippo Inzaghi, primo anche in questa particolare rassegna sugli stipendi, conferma anche qui il dominio che sta avendo, almeno fino ad ora, in questa stagione (curioso notare come, oltretutto, i sanniti spendano 4 milioni in meno dello scorso anno, quando uscirono inaspettatamente dai playoff per mano del Cittadella).

Ecco il prospetto degli emolumenti delle società di Lega B. Attenzione: la tabella riporta dati comprensivi di tassazione (il monte ingaggi netto è dato da circa il 60% dei dati riportati).

SALARI CALCIATORI – Nel dettaglio, sono cinque le fasce di compensi minimi per i calciatori durante la stagione sportiva 2019/20 (dall’1 luglio 2018 al 30 giugno 2019):

  • giocatori dal 16° al 19° anno di età: €15.967,00;
  • giocatori dal 20° al 23° anno di età: € 21.358,00;
  • giocatori dal 24° anno di età: € 28.783,00;
  • giocatori in rapporto di addestramento tecnico: € 13.831,00;
  • giocatori con primo contratto da professionista: € 21.358,00.

Per un giocatore oltre i 24 anni il minimo salariale è quindi di 28mila euro circa, che diminuisce per i più giovani in base non solo all’età ma anche alla tipologia di contratto firmato.


Fonte immagine: telesudweb.it
Fonte dati minimi salariali: calcioefinanza.it

Tommaso Somenzi
Tommaso Somenzi

Potrebbe interessarti anche:

Entella, non è un buon inizio

Entella, non è un buon inizio