fbpx
Di Carmine: «Sarebbe stupido non credere alla promozione»
Di Carmine: «Sarebbe stupido non credere alla promozione»

Samuel Di Carmine dopo Cremonese-Cosenza 3-1: «L’importante era vincere, contento che i compagni mi cerchino di più»

Al termine di Cremonese-Cosenza 3-1, ecco le parole dell’attaccante grigiorosso Samuel Di Carmine in sala stampa: «Era importante oggi raggiungere la vittoria per continuare a sognare, poi sono anche contento naturalmente perché ho avuto diverse occasioni e i compagni mi cercano di più rispetto al passato». È mancato solo il gol all’attaccante fiorentino: «Ho avuto un paio di chance nitide, mi dispiace perché la palla si è fermata poco prima che tirassi».

PRESTAZIONE – Sulla partita Di Carmine prosegue così: «Siamo partiti con un episodio sfavorevole, ma da quel momento abbiamo attaccato tutta la partita e i due grandi gol di Gaetano ci hanno aiutato per portare a casa il massimo della posta in palio». L’ex Verona sa come si arriva alla promozione in Serie A: «Abbiamo fatto tanto fino a questo punto, siamo primi anche grazie alla Reggina che ha battuto il Lecce – aggiunge Di Carmine -. Sarebbe stupido non crederci, dobbiamo continuare ad allenarci alla grande e poi vediamo». Lunedì prossimo si va a Crotone e Di Carmine è un ex: «Giocano uomo a uomo, sarà un match tosto e fisico. Lo stadio sarà caldo, è la loro ultima spiaggia, ma affronteremo la gara al meglio come sempre».


Fonte: dai nostri inviati allo Stadio Zini Andrea Ferrari e Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte CUOREGRIGIOROSSO.COM

Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Okereke: «Acerbi doveva essere espulso»

Okereke: «Acerbi doveva essere espulso»