fbpx
Cremonese, Samp e Verona: fin qui un campionato a parte
Cremonese, Samp e Verona: fin qui un campionato a parte

Per Cremonese, Sampdoria e Verona 2 vittorie su 45 partite e meno punti per tutte e tre rispetto alla Salernitana del 2021-22

Le difficoltà delle ultime tre in classifica Cremonese, Sampdoria e Verona dopo quindici giornate di Serie A sono molto evidenti, soprattutto pensando che la terzultima – ossia la nostra Cremonese – dista ben 6 punti dallo Spezia, che occupa il primo posto utile per rimanere nel massimo campionato. Sono i numeri, oltre che le prestazioni (soprattutto di Verona e Sampdoria, bisogna dire), a simboleggiare la crisi di queste tre compagini, che di fatto stanno disputando fin qui un campionato a parte.

POCHISSIMI PUNTI – Anzitutto i punti: troppo pochi 7, 6 e 5 punti per le tre squadre nei quindici turni giocati. Fare peggio di così è dura, perfino la Salernitana del 2021-22 aveva fatto meglio dopo lo stesso numero di partite con 8 punti totali. Ed era all’ultimo posto, preceduta dal Cagliari (9) e Genoa (10), entrambe retrocesse a fine stagione. Inutile però attaccarsi alla favola Salernitana: i miracoli nel calcio esistono eccome, ma non riescono a ripetersi così tanto spesso. Per Cremo, Samp e Verona nulla è perduto, ma di certo occorrerà un’impresa per salvarsi.

VITTORIE CERCASI – Anche perché è curioso – e bizzarro – notare come ci siano state solamente 2 vittorie nelle 45 partite disputate dalle ultime tre in classifica, con queste vittorie arrivate negli scontri diretti: la Sampdoria a Cremona e il Verona con la Sampdoria. Nient’altro, il sapore del successo al momento rimane un miraggio, in modo particolare per i grigiorossi, unici a quota zero nei top 5 campionati europei insieme all’Elche in Spagna (che ha 4 punti, frutto di 4 pareggi e 10 k.o. in quattordici giornate di Liga).

Redazione

Potrebbe interessarti anche: