fbpx
Cremo, tutto tace sul fronte mercato. E manca poco
Cremo, tutto tace sul fronte mercato. E manca poco

L’immobilismo sul mercato da parte della Cremonese fa specie: la campagna estiva è andata male, urgono rinforzi per migliorare il rendimento

Lo abbiamo detto solamente qualche giorno fa, dopo il pareggio contro il Venezia: time is running out! Il tempo sta volando via, è arrivato il momento di agire. Il mercato estivo per molti aspetti (quasi tutti) si è rivelato un fallimento, bisogna ammetterlo e approfittare della finestra invernale di trattative per porre rimedio. Siamo al 21 gennaio, a circa dieci giorni dalla chiusura della sessione, e la Cremonese non ha ancora battuto colpi. O meglio, uno sì, è Gaetano in prestito dal Napoli, ma non possiamo pensare che un classe 2000 alla prima vera esperienza professionistica, per quanto promettente, possa risolvere i tanti problemi dei grigiorossi, soprattutto in zona gol (appena 13 segnati in 19 gare, di gran lunga il peggior attacco della B).

INNESTI – In più ci sono anche gli infortuni: Kingsley e Mogos sono out da tempo, Agazzi ne avrà per un po’ per l’operazione al menisco e al momento è ai box anche Ceravolo. Anche questi aspetti sono da valutare in chiave mercato, fa specie non annotare alcun nome in orbita Cremo, soprattutto per quanto riguarda una punta vera e propria: Ceravolo e Ciofani non sono mai sbocciati, questa squadra avrebbe bisogno di un elemento in più lì davanti, affamato, desideroso di fare la differenza. I grandi nomi provenienti dalla Serie A non hanno migliorato la casella dei gol fatti, magari si può pescare dalla terza serie, qualche giovane che abbia già lasciato il segno e che voglia misurarsi con una categoria superiore (ricordate Brighenti e Scappini, a suo tempo?). Conosciamo le difficoltà del mercato di gennaio, ma – se si vuole invertire la rotta -, è indispensabile chiudere qualche il prima possibile. Il tempo se ne va, le partite anche, e avere elementi aggiuntivi già per la delicata trasferta di Chiavari non sarebbe affatto male…

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche: