fbpx
Cremo, Boultam e quella scintilla mai scoccata
Cremo, Boultam e quella scintilla mai scoccata

Reda Boultam lascia la Cremonese dopo due anni mai del tutto convincenti: il giovane ex Ajax è chiamato a riscattarsi altrove

Erano i primi di luglio del 2018 quando venne ufficializzato l’acquisto di Reda Boultam da parte della Cremonese. Un colpo inaspettato ed esotico da parte dell’allora ds grigiorosso Leandro Rinaudo, alla ricerca di un centrocampista duttile e giovane da inserire nello scacchiere di mister Mandorlini. E quale posto migliore dell’accademia dell’Ajax per trovarne uno? D’altra parte il classe ’98 è compagno di giocatori del calibro di De Ligt, De Jong, Van De Beek e via discorrendo.

E INVECE… – E invece l’avventura in grigiorosso di Reda non inizia col piede giusto: pronti via, sbaglia un rigore decisivo con il Pisa e la Cremo viene eliminata dalla Coppa Italia. In campionato Mandorlini lo schiera 3 volte su 11, sempre in ruoli diversi, come se lo stesso Boultam debba ancora capire quale sia il suo vero posizionamento. Con Rastelli la musica sembra cambiare, e 18 secondi dopo il suo ingresso in campo arriva il gol decisivo per stendere il Crotone. Da lì arrivano otto presenze consecutive in campionato e l’ex Ajax sembra entrato nei meccanismi di rotazione del mister.

ROTTURA – Dal 9 febbraio, invece, Boultam giocherà solo 6 minuti contro il Brescia alla penultima giornata. Nel precampionato estivo è tra i più propositivi, ma il centrocampo è il reparto più rafforzato dal mercato e il 22enne olandese di origini marocchine viene relegato in panchina. Purtroppo per lui non ci saranno altre occasioni di scendere in campo: nella stagione 2019-20 colleziona 7 presenze, di cui 3 in Coppa. Con l’arrivo di Bisoli ecco la rottura definitiva: non gioca mai e dal 12 luglio non viene nemmeno convocato, e conseguentemente escluso dal progetto. L’unico epilogo possibile era la rescissione del contratto arrivata ieri. Adesso Reda dovrà cercare un’altra squadra per crescere e maturare. A Cremona, tuttavia, la scintilla non è mai scoccata.

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Steel Cup, trionfa la Cremonese con Ciofani-Ceravolo

Steel Cup, trionfa la Cremonese con Ciofani-Ceravolo