fbpx
Bisoli: «Troppe occasioni buttate, più di questo non si può fare»
Bisoli: «Troppe occasioni buttate, più di questo non si può fare»

Le parole di mister Bisoli dopo la sconfitta con la Salernitana: «Ai ragazzi non rimprovero niente. Io in bilico? Non dovete chiederlo a me»

La Cremonese spreca l’impossibile e perde in casa della Salernitana nel posticipo dell’ottava giornata di Serie B, è la terza sconfitta nelle ultime tre partite. Al termine della gara ha parlato il tecnico dei grigiorossi Pierpaolo Bisoli«Quando perdi partite così cosa devi fare per vincerne una? Oggi abbiamo fatto quello che si poteva, abbiamo avuto 6-7 occasioni limpide limpide, mentre loro con 2 cross hanno vinto la partita. Abbiamo creato superiorità, questa è una di quelle stagioni in cui bisogna essere lucidi nell’analisi. Alla squadra non posso dire niente se non di essere più cattivi sotto porta, perché abbiamo buttato al vento troppe occasioni. Volpe non ha fatto neanche una parata, loro sono stati bravi..

BILICO? – La sconfitta complica ulteriormente la posizione del tecnico bolognese: «Io in bilico? Sono domande da fare al direttore, più che dedizione e passione non so cosa mettere. Mi sento in discussione dal giorno uno». I 15 giorni di pausa dopo la sconfitta col Vicenza sono stati pesanti: «Sono sati lunghi giorni, ma la squadra è stata lucida ed esemplare, adesso che ci saranno più partite ravvicinate ci sarà meno tempo per pensare. I ragazzi non hanno sprecato le energie, anzi hanno cercato di rimettere in piedi la partita fino alla fine – spiega Bisoli – Oggi è stata disputata un’ottima gara e la vittoria non è arrivata. Dobbiamo essere bravi a leccarci le ferite, con il lavoro bisogna uscire da questa situazione, ma più di questo non possiamo fare. La squadra prima in classifica è stata messa sotto da noi, ma poi hanno portato a casa i tre punti quindi siamo in difetto».

OCCASIONI – La Cremonese ha creato tanto e sprecato altrettanto: «Bisogna migliorare la precisione sottoporta, non dimentichiamoci le tante occasioni che abbiamo avuto, da quando alleno non mi è mai capitato di perdere dopo aver creato così tanto» le parole del mister. L’ultimo posto in classifica incide sullo stato mentale della rosa: «Senza vittoria è difficile dare tranquillità alla squadra, ma l’unica medicina è il lavoro. Siamo in una situazione difficile ma giocando così non credo che si possano perdere altre partite, e in quel caso sarebbe una di quelle stagioni segnate in cui dovremmo pensare ad una benedizione. So che siamo ultimi, ma con una vittoria ed un pareggio puoi rimetterti a posto, in B la classifica si può ribaltare. Non voglio trovare giustificazioni, ma lavorando così penso che le vittorie arriveranno».

INFORTUNIO – Oltre alla sconfitta, una brutta notizia arriva dall’infermeria. Crescenzi è dovuto uscire dopo 45′ per un problema alla caviglia sinistra e le sue condizioni preoccupano mster Bisoli: «Stava veramente facendo bene, è l’emblema di questa stagione: si è preso un calcione e lo hanno addirittura ammonito! È una brutta distorsione e penso che lo perderemo per un po’ di tempo, sembra una cosa grave. La Cremonese va rispettata di più, non abbiamo perso per colpa dell’arbitro ma è giusto dirlo». Anche stavolta gli attaccanti sono rimasti a secco: «È un momento così, agli attaccanti più chiedi di fare gol più il gol non arriva. Oggi Daniel ha fatto una buona partita, per me l’importante è che giochi sempre con la cattiveria vista nel primo tempo».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: