fbpx
Bisoli: «Pareggio importante, ora arriviamo a 48 punti»
Bisoli: «Pareggio importante, ora arriviamo a 48 punti»

Mister Bisoli dopo lo 0-0 con lo Spezia: «I ragazzi stanno dando tutto, ma oggi ci è mancata la profondità a centrocampo. Chiudiamo il discorso salvezza»

La Cremonese pareggia ancora per 0-0, stavolta contro lo Spezia e deve lottare ancora per inseguire la salvezza. Al termine della partita ha parlato il tecnico grigiorosso Pierpaolo Bisoli«Lo Spezia è terzo e ha dimostrato di avere caratteristiche ben definite, ma la mia squadra non ha indietreggiato controbattendo colpo su colpo. Loro sono più spensierati, noi siamo alla ricerca di questa benedetta tranquillità. Ricordiamoci che oggi avevamo 2-3 giocatori fuori, abbiamo bisogno di due o tre punti e cercheremo di farli nei prossimi match point».

ASSENZE – Bisoli ha poi fatto il punto su Castagnetti, uscito nel primo tempo, e Terranova«Emanuele ha preso una brutta distorsione alla caviglia e speriamo di recuperarlo per il Pordenone, visto che lunedì non ci sarà per squalifica. Castagnetti ha preso una botta alla caviglia ma spero possa venire a Castellammare con noi. Comunque non dev’essere una scusa, le rose sono profonde per questo». A centrocampo l’ex Bologna ha dovuto sperimentare: «Ho cercato di lavorare su una scalata diversa per non dargli superiorità dietro alle mezzali e abbiamo lavorato bene. È mancata profondità, Gustafson ha faticato da quel punto di vista e provare Zortea lì solo 4 giorni non ha aiutato. Ma avevamo davanti una squadra che palleggia bene, non abbiamo avuto forza di ripartire».

-3 PUNTI – Adesso la Cremo è chiamata a vincere a Castellammare per chiudere il discorso salvezza (lunedì ore 21): «Dobbiamo arrivare a 48 punti e abbiamo due match point, siamo una squadra difficile da battere per tutti e ho fatto un resoconto rispetto a quando sono arrivato: a vedere la classifica c’era da star male, i ragazzi hanno fatto qualcosa di importante e lo completeranno quando arriveremo a 48 punti e gioiremo per la salvezza. Il destino è nelle nostre mani, e che sia con Juve Stabia o Pordenone dobbiamo fare tre punti. Recuperiamo in fretta e tiriamo fuori tutto quello che abbiamo».

ATTRIBUTI – Bisoli prosegue: «La mia squadra ha dimostrato di avere gli attributi, voglia di lottare e salvarsi il prima possibile. Per le mani ho un gruppo fantastico che fa quello che gli dico, stasera abbiamo superato uno scoglio difficile perché non si può vincere sempre. Fisicamente stiamo bene altrimenti non avremmo contenuto lo Spezia, da domani penseremo alla sfida di Castellammare».

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: