fbpx
Armenia: «Rastelli non è un mostro. No ribaltoni»
Armenia: «Rastelli non è un mostro. No ribaltoni»

Il dg Armenia in conferenza: «La proprietà è delusa, ma non ci saranno ribaltoni. Rastelli sorridente? No, negli spogliatoi son volati i tavoli»

All’indomani della sconfitta della Cremonese a La Spezia, la terza consecutiva, il direttore generale della Cremonese Paolo Armenia ha parlato questo pomeriggio alla stampa in conferenza. Al centro dell’attenzione un fermo immagine della partita di ieri sera che vede il tecnico grigiorosso Massimo Rastelli sorridente mentre stringe la mano alla terna arbitrale dopo il fischio finale.

FERMO IMMAGINE – Il direttore ha poi spiegato la situazione, mostrando un breve video alla stampa: «Come si vede da questo video il mister è rabbuiato a fine partita, incrocia gli arbitri e li saluta sorridendo, ma poi va verso gli spogliatoi scuro in volto. Dopo nello spogliatoio sono volati i tavoli». Armenia poi difende il tecnico partenopeo: «Tutti possiamo essere criticati, ma se si tratta di usare questo fermo immagine per criticare una persona, la Cremonese non ci sta. Aver preso un frame di una persona che ne saluta un’altra che non c’entra niente per la sconfitta ha fatto passare Rastelli come mostro, e secondo me non è giusto». 

BONATO VIA? – Nei giorni scorsi sul web si parlava di un possibile addio a fine stagione del ds Nereo Bonato, nonché di un secondo esonero di Rastelli in caso di sconfitta a La Spezia. Armenia risponde così: «È da un mese che si legge “Bonato via”, ma sono solo messaggi che destabilizzano l’ambiente: anche per una persona che lavora professionalmente leggere continuamente queste cose non è bello – le sue prime parole -. Quando le cose vanno male ci sono categorie interessate a subentrare in ruoli che nel calcio saltano spesso come il ds o l’allenatore. Esistono soggetti che ambiscono a venire qui e alimentano queste voci per far girare il loro nome e mettere in cattiva luce altre persone. Alla Cremonese non c’è alcuna intenzione di fare ribaltoni, ma quando le decisioni devono essere prese, saranno prese».

TRAPANI – Dopo il 3-2 di ieri sera il dg, il ds Bonato e il mister hanno analizzato la partita: «Dopo la sconfitta abbiamo fatto una valutazione a caldo ieri sera ed una stamattina, entrambe di carattere tecnico-sportivo. L’allenatore ha le idee chiare sul futuro della squadra e da oggi parte una settimana dove l’allenatore avrà le idee molto più chiare rispetto al passato». Domenica arriva il Trapani, in quello che si prospetta uno scontro salvezza da paura: «Domenica abbiamo una partita difficile e abbiamo bisogno del supporto di tutti. Se andrà male ci contesteranno, ma spero che alla squadra sia riservato il sostegno che ci hanno sempre dato fino ad adesso, la squadra è sempre stata aiutata sin dall’inizio dell’anno». I grigiorossi saranno in ritiro fino alla sfida con i granata: «La proprietà ha dimostrato che quando c’è da prendere una decisione, quella viene presa. Faremo un ritiro qui al Palace Hotel qui a Cremona, non vogliamo scappare. I ragazzi si alleneranno qua dove hanno la possibilità di farlo nel modo migliore».

PROPRIETÀ – Armenia ha poi concluso commentando le voci di un possibile passaggio di consegne del Patron Arvedi«La proprietà è delusa, non può essere altrimenti. Ha fatto sforzi economici importanti e ci assiste continuamente. Che il Cavaliere abbia voglia di disimpegno penso di escluderlo, ma è normale che in questo momento sia scontento e magari abbia momenti di smarrimento. Ora rimane in sella più che mai senza lasciarci un attimo da soli, il contatto con lui è costante e quotidiano».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Bonato: «Ora pensare solo alla salvezza»

Bonato: «Ora pensare solo alla salvezza»

Cremo, Crescenzi arrivato al Centro Arvedi

Cremo, Crescenzi arrivato al Centro Arvedi