fbpx
Venezia, il Penzo è quasi inespugnabile: Cremo chiamata all’impresa
Venezia, il Penzo è quasi inespugnabile: Cremo chiamata all’impresa

La finale tra Venezia e Cremonese sarà una sfida anche tra la migliore per rendimento interno contro la seconda per quello esterno

A dare l’idea di quanto potrà essere difficile la montagna che la Cremonese dovrà scalare domenica, c’è sicuramente il fattore Penzo. Il Venezia, infatti, ha collezionato 42 dei suoi 70 punti complessive tra le mura amiche, risultando la squadra che meglio ha fatto davanti al proprio pubblico in tutta la Serie B, perdendo solo 3 partite (contro Palermo, Reggiana e Sudtirol), pareggiandonone altrettante e vincendone 13, staccando di una lunghezza il Como in questa speciale classifica. Oltre al computo dei punti, Pohjanpalo & Co, in casa, segnando 41 gol (7 in più di Catanzaro e Parma) ma subendone anche 25, contro i 69 e 46 totali. Segno di una squadra che nella sua comfort zone diventa più sbarazzina.

CREMO FORMATO TRASFERTA – Il rovescio della medaglia, però, dice che i grigiorossi hanno saputo esprimersi meglio fuori casa anzichè allo Zini. Non che ci sia una gran differenza tra le due (35 punti fatti nel primo caso, 32 nel secondo), ma gli uomini di Stroppa sono secondi per rendimento esterno, dietro solo al Parma per una lunghezza. Escludendo naturalmente i playoff. Servirà un’impresa, in ogni caso, per vincere al Penzo e festeggiare la promozione in Serie A dopo un solo anno di assenza.

Nicolò Casali

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Serie B 24-25, il calendario della prima giornata

Serie B 24-25, il calendario della prima giornata