fbpx
Un anno dall’impresa di Cittadella
Un anno dall’impresa di Cittadella

Il 14 ottobre 2017 avveniva una delle vittorie più belle degli ultimi anni: la Cremonese espugnava Cittadella vincendo due a uno in nove contro undici (o dodici?)

Ci sono vittorie che rimangono nella memoria. Sia per come sono successe, sia perché in pochi ci credevano sia perché avvenute contro degli acerrimi rivali. Quella del 14 ottobre 2017 fa parte di questo gruppo di partite. La Cremonese tornava dopo anni a Cittadella con la voglia di vendetta, con la speranza di battere i rivali per togliere un po’ di veleno da quel dente che doleva in continuazione dall’8 giugno 2008.

Era l’occasione per riscattare quella giornata maledetta, per conquistare il Tombolato e per far vedere che la Cremonese e i suoi tifosi erano tornati a combattere in quella categoria che fu negata proprio dai granata nove anni prima. Le sfide contro il Cittadella non sono mai sfide normali, sono delle battaglie in cui bisogna lottare per tutti i 90′, senza mai mollare un attimo.

Ma non è mai nemmeno facile. E nella prima frazione avviene il primo episodio: è il 45′ quando Renzetti rimedia il secondo giallo lasciando la Cremo in 10 allo scoccare dell’intervallo. La partita, nella ripresa, sembra in salita, ma dopo soli tre minuti Claiton trova il vantaggio su assist di Perrulli trafiggendo l’ex Alfonso.

Il Cittadella non ci sta, reagisce ma la difesa grigiorossa sembra Fort Knox. La difesa è imperforabile e infatti gli attacchi locali non trovano gloria a causa del muro eretto dagli uomini di Tesser. La partita si complica ulteriormente però perché prima anche Arini viene espulso poi la stessa sorte toccherà al mister, e infine il neoentrato Arrighini trova il pari. Meglio non commentare l’arbitraggio.

Sembra una gara maledetta. Manca ancora troppo tanto tempo, in nove contro undici (o forse dodici…) è dura. Ma al minuto 96′ succede l’impensabile: Cavion con una cavalcata in contropiede trova la rete da tre punti, insperata quanto bella perché non c’è più tempo: trionfa la Cremo.

Con la garra i grigiorossi hanno conquistato il Tombolato. Non ci si dimenticherà mai di quella partita perché vincere a Cittadella ha sempre un sapore diverso. “L‘ultima parola spetta alla Cremonese, che ha un cuore diverso”!

Redazione

Potrebbe interessarti anche: