fbpx
Udinese, Sottil: «Cremonese in difficoltà dall’inizio alla fine»
Udinese, Sottil: «Cremonese in difficoltà dall’inizio alla fine»

Il tecnico dell’Udinese Sottil dopo la vittoria per 3-0 sulla Cremonese: «Oggi partita perfetta, i miei ragazzi hanno mandato un segnale importante»

L’Udinese vince 3-0 con la Cremonese e aggancia il nono posto in classifica. Al termine della gara il tecnico dei friulani Andrea Sottil è intervenuto dalla sala stampa della Dacia Arena. Ecco le sue dichiarazioni.

Partita perfetta e squadra perfetta oggi. Come mai non ha dato un’occasione a Pafundi?
«Dopo una partita perfetta come questa non mi sembra il caso di parlare di Pafundi. Ma potrò farlo entrare punta centrale? Posso giocare prima di fine primo tempo con Pereyra e Pafundi punte centrali? È entrato Beto perché è una punta centrale»

Si aspettava questo tipo di Cremonese?
«Non voglio criticare Alvini che è un tecnico preparato, ma da quando c’è Ballardini la Cremonese ha un’identità ben precisa e veniva da due vittorie consecutive, non era assolutamente una partita così scontata, che in Serie A non ci sono. Sento parlare di piccole squadre, ma non so cosa voglia dire. Andava rispettata questa Cremonese in forma, venuta con un rombo, anche se io mi aspettavo un 3-5 o 3-4, noi l’abbiamo messa in grandissima difficoltà dall’inizio alla fine, faccio i complimenti ai ragazzi che hanno fatto una partita perfetta senza mai rischiare niente. Hanno dato un grandissimo segnale. Oggi l’Udinese è nona in classifica a pari punti con la Fiorentina che spende 80 milioni solo per fare la rosa. Questa squadra sta facendo un grande campionato»


Fonte: dal nostro inviato alla Dacia Arena Lorenzo Coelli.
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche: