fbpx
Mercato, Bianchetti a destra? Aprirebbe la necessità di mancini in difesa
Mercato, Bianchetti a destra? Aprirebbe la necessità di mancini in difesa

Nella nuova stagione, Matteo Bianchetti potrebbe traslocare sulla sua corsia di competenza, liberando dunque uno spazio sul centro-sinistra

Con il rientro alla base di Valentin Antov (ammesso che la Cremo non provi ad acquistarlo dal Monza), il mosaico della retroguardia disegnato da Stroppa potrebbe essere rivisto. Verosimilmente, Matteo Bianchetti potrebbe traslare sul centro-destra al posto del bulgaro dato che nella sua ultima conferenza stampa ha ammesso esplicitamente di giocare a sinistra per spirito di adattamento, ma di far fatica in fase di impostazione, al punto che i suoi compagni devono attuare determinati accorgimenti. E sappiamo quanto, nel calcio di oggi, la fluidità della manovra da dietro sia importante.

MERCATO? NON PER FORZA – Tra i già presenti in rosa, non possiamo dimenticare Lochoshvili, unico mancino attualmente presente e reduce dalla retrocessione di un anno fa. Anche Sernicola potrebbe giocare in quella posizione (lo ha già fatto alla Spal), ma pure in questo caso si tratterebbe di un adattamento. Anche se, dopo essersi adattato a fare l’esterno a tutta fascia, potrebbe avere meno problemi. Rocchetti, per il minutaggio avuto, sembra essere stato bocciato, mentre è difficile, invece, ipotizzare a un arretramento di Quagliata, così come anche Ferrari (qualora arrivasse). L’oramai ex Sassuolo è sì mancino di piede, ma Giacchetta, nella conferenza di febbraio, lo definì un regista difensivo (motivo per cui, poi, si virò su Marrone), e quindi è più facile che possa prendere il posto di Ravanelli.

Nicolò Casali

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese, chi è Andrea Fulignati

Cremonese, chi è Andrea Fulignati