fbpx
Mandorlini: «Tutti dobbiamo pensare positivo»
Mandorlini: «Tutti dobbiamo pensare positivo»

Hellas Verona-Cremonese, le parole di Andrea Mnadorlini alla vigilia della gara valida per l’undicesima giornata del campionato di Serie B

Neanche il tempo di digerire la sconfitta con il Venezia che è già ora di ripartire: la sfida tra Hellas Verona e Cremonese di domani sera chiude il mini-tour de force dei grigiorossi e rappresenta una sfida speciale per Mister Mandorlini, che proprio in Veneto ha trascorso una delle esperienze migliori della sua carriera. A tal proposito l’allenatore dei girigorossi ha commentato: «Sono stati 5 anni importanti, ma visto che considero le emozioni come cose molto personali mi sono ripromesso di non parlarne. Adesso penso esclusivamente alla Cremonese».

Per quanto riguarda l’infermeria, Mandorlini ha ritrovato Piccolo, Terranova e Croce: «Croce e Terranova si sono allenati con il gruppo, Brighenti è recuperato al 100% così come Carretta. Kresic invece lamenta un piccolo fastidio, cercheremo di valutare le sue condizioni con attenzione così come abbiamo fatto con Andrea martedì».

L’elemento chiave della partita di domani sarà l’atteggiamento: «Domani dovrà esserci l’atteggiamento di una squadra che ha una precisa idea di gioco. Qui ci sono tutti gli elementi per fare bene, ci vuole solo un po’ di pazienza». Le sconfitte con Venezia e Benevento devono fungere da insegnamento: «Il nostro approccio nelle scorse gare è stato positivo, ma abbiamo commesso degli errori che sono stati pagati a caro prezzo. In classifica avremmo potuto meritare qualcosa in più, ma quello che conta sono i risultati».

Mandorlini ha poi concluso la conferenza spiegando che il lavoro fatto fino ad ora darà i suoi frutti: «Per adesso abbiamo lavorato tanto ma portato a casa poco, ma il lavoro conta molto e noi dobbiamo continuare a credere in questo. Faremo bene in questo campionato, ne sono convinto: le sconfitte non hanno cambiato le mie idee sulla squadra e anche la gente deve pensare positivo».

(dichiarazioni rielaborate da uscremonese.it)

Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: