fbpx
I mille volti di Gianluca Gaetano
I mille volti di Gianluca Gaetano

Testa e cuore: la Cremonese si coccola Gianluca Gaetano, imprevedibile tuttofare innamorato dei colori grigiorossi

Il tiro centrale che sbatte su Paleari e fa sfumare tre punti pesantissimi, i palloni persi al limite dell’area dopo qualche tocco di troppo. Ma anche le sfilettate rasoterra che baciano il palo, si adagiano in porta e fanno impazzire lo Zini nelle super gare con Monza e Brescia. Tutto questo è Gianluca Gaetano, giovane talento grigiorosso innamorato della Cremonese e del suo progetto.

FIDUCIA – In questa grande, grandissima stagione dei ragazzi di mister Pecchia il 21enne partenopeo è senza dubbio uno dei giocatori più “chiacchierati“, nel bene e nel male. L’anno scorso patì l’eccessiva responsabilità affidatagli da mister Bisoli, ma con l’arrivo del tecnico di Formia ha saputo ripartire e diventare decisivo («A volte ci siamo appesi ai suoi gol» disse Pecchia poche settimane fa). Anche quest’anno le critiche non sono mancate, nonostante l’impegno e la voglia di sacrificio del ragazzo in campo non siano mai mancate. Anche perché, da qualche mese a questa parte, il mister ha cercato di ritagliare per lui un ruolo inedito.

DUTTILE – La grande disponibilità di Gaetano lo ha reso un vero e proprio tuttocampista, in grado di agire non solo sulla trequarti (in particolare a sinistra), ma anche a centrocampo, con maggiori compiti di interdizione e impostazione. Un ruolo in cui lo vede meglio anche Ariedo Braida, che crede nel talento 21enne. Con Fagioli si intende a meraviglia (spesso li abbiamo visti alternarsi tra trequarti e mediana) e con Castagnetti al suo fianco si concede qualche strappo offensivo in più. Il mister crede in molto in lui e infatti lo ha schierato in 25 partite su 26 (solo contro il Parma non è sceso in campo).

Heatmap Gaetano
La heatmap stagionale di Gaetano mostra la sua grande duttilità in diversi ruoli del centrocampo. Fonte: SofaScore

DECISIVO – Con 4 reti e 2 assist all’attivo, il giovane di Cimitile è terzo nella classifica marcatori della Cremonese, alla pari con Baez e Zanimacchia. Tutti gol che, oltre ad essere molto belli, sono anche pesantissimi: i grigiorossi hanno vinto ogni partita in cui Gaetano ha segnato, e sono state tutte reti decisive. Dalla zampata su corner a Reggio Calabria pochi secondi dopo il suo ingresso in campo alla magia con dribbling contro il Brescia, il classe 2000 sta ritrovando la vena realizzativa che lo ha caratterizzato soprattutto la scorsa stagione.

DIESEL – Sì, perché anche quest’anno Gaetano ci ha messo qualche mese a carburare, per poi accendersi a dicembre. I gol nel girone di ritorno sono già 3 (l’anno scorso furono 4), ma ci sono i presupposti per migliorare lo score dell’annata 2020-21. In totale le marcature con la Cremonese sono 14 (con 9 assist) in 76 partite. Numeri importanti per un talento pronto a sbocciare definitivamente all’ombra del Torrazzo, che l’ha accolto a soli 19 anni. Con un sogno nel cuore…

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese-Venezia, la designazione arbitrale

Cremonese-Venezia, la designazione arbitrale