fbpx
Auguri a Walter Viganò, l’ala imprendibile
Auguri a Walter Viganò, l’ala imprendibile

Compie oggi 62 anni Walter Viganò, giocatore della Cremonese dal 1982 al 1987 e grande protagonista della promozione in A del 1983

Walter Viganò è stato uno dei grandi protagonisti della Cremonese anni ’80. Un’era ricca di gioie e trionfi stava per iniziare e venivano poste le basi per un futuro grandioso. Oggi compie 62 anni: tanti auguri Walter!

L’APPRODO – Nel 1982 Viganò giunge a Cremona. Ha soli 24 anni ma è già un giocatore esperto. Proveniente dal vivaio dell’Inter, si è fatto le ossa tra Salernitana, Sambenedettese e Pisa. Con i toscani, nella stagione precedente, aveva contribuito, con 34 presenze, alla promozione in A. Al suo arrivo alla Cremonese è dunque un gran conoscitore della categoria. Saranno fatali gli spareggi in una stagione comunque positiva per Viganò, autore di due reti pesanti, nella vittoria di Monza e nel pareggio di Campobasso.

PROMOZIONE – Altro giro altra corsa. La Cremonese ritenta nella stagione successiva l’approdo in A e ci riesce. Viganò è un pendolino, imprendibile sulla fascia e sarà uno dei maggiori protagonisti dell’annata. Saranno 4 reti le reti alla fine (3 alla Pistoiese tra andata e ritorno), per una stagione che rimarrà nella storia. In massima serie l’avventura dura poco ma si mette in mostra segnando anche contro la Lazio, nel momentaneo vantaggio all’Olimpico di Roma.

ANNI SUCCESSIVI – Viganò rimane altri due anni in grigiorosso. Prima ci sarà un nono posto assai deludente e non in linea con le aspettative, poi un altro spareggio beffa perso contro Lecce e Cesena. Viganò è comunque tra i giocatori che danno sempre il massimo ma non riuscirà a riportare la Cremonese in A. Concluderà la carriera tra Casertana e Livorno in C prima di diventare allenatore. In panchina è diventato uno dei più apprezzati tecnici nel l’Eccellenza. la Serie A dei Dilettanti vinta due volte con Seregno e Gozzano.

Viganò è uno degli uomini simbolo di una Cremonese tra le migliori della storia, tanto bella quanto sfortunata visti gli spareggi persi. Tanti auguri al Pendolino!

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche: