Cremo, operazione recupero per Castagnetti
Cremo, operazione recupero per Castagnetti

La rimonta grigiorossa, non può non partire dal recupero di Michele Castagnetti, regista arrivato dall’Empoli dopo due promozioni consecutive

Attaccanti non all’altezza, ma non solo. Il problema del gol non può che avere come origine quello del gioco, cosa che alla Cremonese è mancata in questa prima parte di stagione. Soprattutto a causa delle deludenti prestazioni di Michele Castagnetti e Leandro Greco, entrambi acquistati per agire in cabina di regia, davanti alla difesa. Ma se a riguardo di quest’ultimo vi erano già alcuni dubbi pregressi dovuti alla sua parabola discendente (dalla Champions alla Serie B), il regista ex Spal ed Empoli può essere definito come la vera delusione dal mercato estivo.

GERARCHIE – Verticalizzazioni e mancini dalla distanza sono le doti che ci saremmo aspettati di ricevere in dono dal suo arrivo dalla Toscana. Ma tutto questo è rimasto soltanto nel campo delle intenzioni. Non poche responsabilità sono dell’allenatore Andrea Mandorlini, il quale era solito preferirgli il suo vecchio pallino ai tempi di Verona. Con Rastelli qualcosa è cambiato e le gerarchie si sono invertite (per non dire ristabilite). Al punto che, in assenza del centrocampista emiliano, la preferenza va all’accentramento di Arini con l’inserimento di una mezzala più di incursione. Al netto, dunque, del mercato (di cui si sta occupando la dirigenza), il grosso della stagione passa dal recupero psico-fisico di Castagnetti. Già quello sarebbe un grande acquisto di gennaio.

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese-Palermo, le modalità per i biglietti

Cremonese-Palermo, le modalità per i biglietti

Cremo, sabato Simoni allo ‘Zini’

Cremo, sabato Simoni allo ‘Zini’

Cremo, chi è Luca Strizzolo

Cremo, chi è Luca Strizzolo