fbpx
Cremo, a Livorno per fare risultato
Cremo, a Livorno per fare risultato

Il punto con il Verona va bene, ma solo se a Livorno si porteranno a casa punti. Cremo, in caso di ennesimo k.o. fuori casa sarebbe sorpasso dei toscani

Nel segno della continuità. La Cremonese a Livorno deve proseguire il percorso di crescita, la squadra come detto sta assimilando sempre più il 3-5-2 di Rastelli e sono sempre maggiori le occasioni da gol create. I risultati di ieri in Serie B hanno portato i grigiorossi a +2 dalla zona playout e a +5 da quella della retrocessione diretta, adesso serve fare risultato in trasferta nello scontro diretto del Picchi, martedì sera, per rimanere a galla in classifica. Altrimenti, come anche sostenuto dal mister dopo Cremo-Verona, si vanificherebbe quanto fatto di buono nell’ultimo mese.

L’AVVERSARIO – Nella giornata di ieri il Livorno ha perso 3-1 al Curi di Perugia, ma è in casa che sta costruendo il miracolo l’allenatore Roberto Breda. Prima della sosta la formazione toscana ha messo la testa fuori dai playout, e il merito appunto va al lavoro del mister che, esattamente un girone fa a qualche giorno dall’andata dello Zini, ha preso il posto di Lucarelli. Solo 3 sconfitte nelle ultime 14 giornate, e nelle ultime 4 gare giocate in casa il Livorno ha sempre vinto (Cosenza, Venezia, Benevento, Salernitana); l’ultimo k.o. al Picchi risale all’ultima di Lucarelli in panchina: 4 novembre 2018, 2-3 contro il Perugia. Cremo, è ora di battere il colpo fuori casa e di far cadere quel fortino, anche perché in caso di sconfitta ci sarebbe pure il sorpasso in classifica e non vogliamo neanche pensarci…

Redazione

Potrebbe interessarti anche: