fbpx
Castrovilli deve scrivere il suo futuro
Castrovilli deve scrivere il suo futuro

Il rush finale del campionato restituirà alla Cremonese Gaetano Castrovilli, a lungo assente per infortunio. Anche da lui passerà la salvezza grigiorossa

Se il destino della Cremonese fosse un libro siamo certi che sarebbe nelle mani di uno scrittore molto bravo. Una delle più grandi abilità di un romanziere di talento è infatti quella di far coincidere le due linee narrative nel momento di massima suspence prima che il libro si concluda. Ecco che proprio con questa modalità Gaetano Castrovilli e la Cremonese si ritroveranno nella partita casalinga contro il Verona. La prima di questo lungo sprint finale che ha come obiettivo la salvezza.

DOVE CI ERAVAMO LASCIATI? – Il talento barese manca dalle scene dal 26 gennaio scorso, ovvero dalla vittoria casalinga contro il Palermo. Sette lunghe giornate di assenza a causa dell’operazione al menisco, sette giornate in cui la Cremonese ha raccolto 5 punti e segnato appena 2 gol. Proprio per questo motivo Rastelli ha bisogno di recuperare il miglior Castrovilli, in modo da guadagnare una preziosa opzione aggiuntiva per una fase offensiva che ha un disperato bisogno di inventiva. 

COMPLETARE IL ROMANZO – Come il finale di stagione della Cremonese anche la carriera di Castrovilli potrebbe essere paragonata ad un libro: un romanzo potenzialmente best-seller ma ancora incompiuto. Nell’ultima settimana vari siti lo hanno riportato giustamente come uno dei 5 migliori talenti della B, ma nell’anno e mezzo all’ombra del Torrazzo Castro ci ha abituato a prestazioni sontuose alternate ad apparizioni sbiadite e senza spunti degni di nota. In questa fase la Cremonese ha bisogno soprattutto di concretezza e continuità ed il pugliese potrebbe trovare proprio da questa situazione la leva per fare il definitivo salto di qualità.

CAMBIO RUOLO – Salvare la Cremonese da protagonista sarebbe il miglior biglietto da visita da presentare alle tante squadre interessate ad investire su di lui. Vero è che nel periodo di assenza Rastelli ha cambiato più volte la sua Cremonese sperimentando vari moduli. Come si inserirà Castrovilli in questo nuovo sistema? Le opzioni sono tante: dal ruolo di esterno del 4-4-2, a quello di sottopunta che ha ricoperto con maggiore continuità in passato. C’è però una terza opzione molto allettante. Rastelli potrebbe infatti decidere di lavorare su Castrovilli come mezzala in modo da aumentare la qualità del centrocampo grigiorosso e guadagnare un uomo in fase di inserimento per provare ad incidere di più.


Di Alessandro Ginelli

Alessandro Ginelli
Alessandro Ginelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, a Parma brilla la stella Fagioli

Cremo, a Parma brilla la stella Fagioli

Cremo, contro il Perugia torna Baez

Cremo, contro il Perugia torna Baez