fbpx
Brighenti: «Grazie Cremona, porterò dei ricordi bellissimi»
Brighenti: «Grazie Cremona, porterò dei ricordi bellissimi»

Brighenti è ufficialmente un nuovo giocatore del Monza. Ha voluto salutare la città e la Cremonese con una commovente lettera, pubblicata sul suo profilo social

È ufficialmente finita l’avventura alla Cremonese di Andrea Brighenti. L’attaccante veneto lascia Cremona dopo 5 anni e mezzo per approdare al Monza, in Serie C. Attraverso il suo profilo Instagram e i canali ufficiali della Cremonese l’ormai ex capitano dei grigiorossi ha voluto salutare affettuosamente tutti coloro che l’hanno sostenuto nel corso della sua lunga esperienza sotto l’ombra del Torrazzo, dal Cavaliere Arvedi fino ai tifosi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Vorrei innanzitutto ringraziare il Cavalier Giovanni Arvedi, che comprendendo il mio stato d’animo ha accolto la mia espressa volontà di aprire un nuovo ciclo professionale concedendomi la possibilità di chiudere questa importante e fondamentale esperienza grigiorossa. In questi anni trascorsi a Cremona sono cresciuto sia come persona sia come giocatore e accanto a me è cresciuta la mia famiglia, che in questa città è stata accolta a braccia aperte e che qui si è sempre sentita a casa. Un ringraziamento particolare, condiviso con mia moglie Silvia, va all’equipe dell’Ospedale Maggiore coordinata dal dottor Riccardi per come siamo stati seguiti nel percorso che ha portato alla nascita di Mauro e agli insegnanti della scuola dell’infanzia Sacro Cuore e della scuola elementare Bissolati che hanno seguito la formazione e la crescita dei nostri bambini. Vorrei poi ringraziare i compagni di squadra che ho incontrato sul mio cammino in questi cinque anni e mezzo, tutto il personale degli uffici, lo staff sanitario, i fisioterapisti Sandro Andrea, Carlo, i magazzinieri Daniele e Pedro. Di ognuno di loro conserverò un ricordo indelebile per quello che hanno saputo trasmettermi in questa lunga esperienza in grigiorosso. Un grazie anche ai giornalisti locali per la professionalità e la sensibilità dimostrate nei miei confronti. Il mio ringraziamento finale va a Cremona, alla sua gente e ai suoi tifosi per la stima e l’affetto che mi hanno sempre trasmesso, anche nei momenti più difficili. Una cosa è certa, lascio questa maglia portando con me ricordi bellissimi e indelebili che neppure il tempo potrà cancellare. Un abbraccio, Andrea Brighenti

Un post condiviso da Andre&silvia (@andre_silvia9) in data:

Qui di seguito la commovente lettera di Brighenti:

“Vorrei innanzitutto ringraziare il Cavalier Giovanni Arvedi, che comprendendo il mio stato d’animo ha accolto la mia espressa volontà di aprire un nuovo ciclo professionale concedendomi la possibilità di chiudere questa importante e fondamentale esperienza grigiorossa.
In questi anni trascorsi a Cremona sono cresciuto sia come persona sia come giocatore e accanto a me è cresciuta la mia famiglia, che in questa città è stata accolta a braccia aperte e che qui si è sempre sentita a casa.
Un ringraziamento particolare, condiviso con mia moglie Silvia, va all’equipe dell’Ospedale Maggiore coordinata dal dottor Riccardi per come siamo stati seguiti nel percorso che ha portato alla nascita di Mauro e agli insegnanti della scuola dell’infanzia Sacro Cuore e della scuola elementare Bissolati che hanno seguito la formazione e la crescita dei nostri bambini.
Vorrei poi ringraziare i compagni di squadra che ho incontrato sul mio cammino in questi cinque anni e mezzo, tutto il personale degli uffici, lo staff sanitario, i fisioterapisti Sandro, Andrea, Carlo, i magazzinieri Daniele e Pedro. Di ognuno di loro conserverò un ricordo indelebile per quello che hanno saputo trasmettermi in questa lunga esperienza in grigiorosso.
Un grazie anche ai giornalisti locali per la professionalità e la sensibilità dimostrate nei miei confronti.
Il mio ringraziamento finale va a Cremona, alla sua gente e ai suoi tifosi per la stima e l’affetto che mi hanno sempre trasmesso, anche nei momenti più difficili.
Una cosa è certa, lascio questa maglia portando con me ricordi bellissimi e indelebili che neppure il tempo potrà cancellare.
Un abbraccio, Andrea Brighenti”

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: