fbpx
Brescia-Cremonese, è giunta l’ora: parola al campo
Brescia-Cremonese, è giunta l’ora: parola al campo

Dopo una settimana di avvicinamento piuttosto piena di notizie sia sul fronte Brescia che sul fronte Cremonese è arrivata la domenica attesa

Che fosse una settimana di pathos crescente lo sapevamo perché la settimana del derby è sempre e sempre così. Se ci aggiungiamo le buone prestazioni viste nel doppio confronto con il Cittadella e la bella vittoria contro lo Spezia, notiamo che la partita con il Brescia può essere vista come il «crush test» perfetto per la squadra di Stroppa.

CHE SETTIMANA – Poche ore dopo la bella vittoria contro lo Spezia, centinaia di tifosi grigiorossi hanno preso d’assalto le biglietterie alla ricerca del tanto desiderato biglietto. In pochi giorni il settore ospiti dello Stadio Rigamonti era già sold out, a testimonianza del continuo supporto che Cremona sta mostrando nei confronti di questa maglia. Mercoledì le prime apprensioni in casa Cremonese per il portiere Sarr che si era fermato anzitempo durante l’allenamento. Quindi, sul fronte bresciano, la sconfitta di Palermo che ha reso sempre più vacillante la panchina di Gastaldello. Nei giorni successivi la triste conferma dell’infortunio di Sarr e il venir meno di una delle certezze grigiorosse in questo inizio di campionato. L’ufficialità dell’esonero di Gastaldello. Stefano Vecchi, il prescelto per il subentro, che fatica a trovare l’accordo definitivo. Tanti nomi, ed infine l’ex che non avresti immaginato, Luca Belingheri.

DOMENICA – Ma alla fine tutto si placa. O forse si accende. Perché nei derby tutto quello che è stato, viene in qualche modo cancellato con il fischio d’inizio. Non c’è nulla di scritto e di scontato. Perché il Brescia, che è in serie negativa da cinque partite, non potrebbe trovare miglior occasione per rialzare la testa. Perché la Cremo dopo aver dato l’idea di essersi ritrovata vuole confermarsi e gioire ancora nella partita che più di tutte può dare morale e consapevolezza delle proprie capacità. La storia di una sana rivalità fra due province limitrofe che nel loro piccolo hanno sempre dato molto al calcio italiano e per questo non sarà mai una partita come le altre. Brescia-Cremonese sarà sempre Brescia-Cremonese.

Enrico Girelli

Potrebbe interessarti anche: