fbpx
Braida: «Vogliamo una Cremonese competitiva»
Braida: «Vogliamo una Cremonese competitiva»

Ariedo Braida in conferenza stampa: «Ci saranno tante difficoltà e bisognerà restare uniti. Parola d’ordine umiltà»

Ariedo Braida torna a parlare. Il consigliere strategico della Cremonese, presente alla conferenza di presentazione del neo tecnico Massimiliano Alvini, ha introdotto così il mister di Fucecchio: «La Cremonese ha davanti un percorso, che per me è iniziato un anno e mezzo fa. La scorsa è stata una stagione difficile, ma ci siamo salvati. Poi abbiamo ottenuto questo grande traguardo, riportando la Cremonese in A dopo 26 anni. Siamo arrivati con l’entusiasmo che contraddistingue sempre una squadra che raggiunge la massima serie e c’è ancora voglia di lavorare e faticare per mantenere la categoria. Abbiamo pensato ad Alvini perché la nostra realtà sociale e il nostro territorio è uno di fatica e lavoro, dove la parola d’ordine è “umiltà, umiltà, umiltà”».

FATICA – Braida prosegue, indicando la strada: «Questo dobbiamo avere in testa, un valore e una consapevolezza: dovremo fare molta fatica e sappiamo a cosa andiamo incontro. Ci saranno tantissime difficoltà, ci dobbiamo preparare restando uniti. Dal patron al magazziniere. Vogliamo fare una Cremonese competitiva, ci auguriamo di riuscire a dare al nostro mister le opportunità che avremo sul mercato, che sarà complicato e difficile, per far sì che abbia gli strumenti necessari per lavorare nelle migliori condizioni. Servirà essere uniti per superare tutte le difficoltà alle quali andremo incontro».


Fonte: dai nostri inviati al Centro Arvedi Lorenzo Coelli e Niccolò Poli.
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: