fbpx
Bisoli: «Felice per la Cremo. Io ho solo un rimpianto…»
Bisoli: «Felice per la Cremo. Io ho solo un rimpianto…»

L’ex mister della Cremonese Pierpaolo Bisoli: «Spero che il sogno del Cavaliere Arvedi si avveri. Con la piazza ho un bel rapporto»

In attesa di ripartire con una nuova squadra, l’ex mister della Cremonese Pierpaolo Bisoli, che con i grigiorossi ha raccolto 31 presenze da allenatore tra 2020 e 2021, è stato intervistato dai colleghi di Pianetaserieb. Nell’intervista il tecnico di Porretta Terme ha spiegato anche cosa non ha funzionato nella sua seconda stagione all’ombra del Torrazzo, quando venne esonerato dopo 17 partite e solo 15 punti in classifica: «Solo una cosa non mi perdono: aver cambiato modulo nella stagione 2020-21. Il 4-3-3 del post lockdown aveva dato grandissimi risultati, invece ho deciso di lavorare su un 4-3-1-2. Mi rendo conto di aver sbagliato e ne ho pagato personalmente le conseguenze. Me ne sono andato con la squadra quintultima, ma ero convinto che potesse arrivare tra le prime 10-12 e così è stato, anche con l’aggiunta di qualche rinforzo proveniente dal mercato di gennaio. Però sono contento di aver rilanciato giocatori come Castagnetti, grande elemento per la categoria, e altri che tutt’ora fanno parte del gruppo grigiorosso e stanno facendo bene».

CON LA PIAZZA – Nonostante l’esonero sia arrivato a gennaio 2021, Bisoli ha interrotto il suo rapporto con la Cremo a fine anno, mantenendo la promessa fatta al Cavaliere Arvedi: «Gli avevo promesso che se non avessi trovato squadra avrei risolto il contratto in scadenza nel 2022 e così è stato. Di Cremona ho un buon ricordo di tutti, tifosi e società: il Cavaliere Arvedi è davvero una gran bella persona e spero che il suo sogno di andare in Serie A si avveri, perché se lo merita con tutta la passione che ci mette». Bisoli ha poi parlato di Deli e Valeri, due giocatori che stima molto: «Ciccio ha fatto benissimo a cambiare per trovare spazio dopo due anni difficili a Cremona, è un giocatore che in questo campionato può fare la differenza ed è giusto che giochi. A Valeri, che io ho voluto fortemente a Cremona, è servito tempo per affermarsi, ma è uno dei migliori terzini della Serie B e da quanto ho letto ha già avuto diverse richieste».

SUCCESSO – Ad un anno di distanza i grigiorossi hanno cambiato completamente faccia (e classifica), e Bisoli ne è felice: «La Cremonese sta facendo molto bene e sono contento, non invidioso, perché credo di aver dato tutto durante il mio periodo lì. Quando sono arrivato nel 2020 la squadra era in piena zona playout e ci siamo salvati con una giornata di anticipo a Castellammare di Stabia, viaggiando ad una media punti da promozione. Per questo motivo la stagione successiva ho deciso di confermare gran parte del gruppo, anche se poi per diversi motivi non siamo riusciti a fare quanto previsto. Rispetto alla mia Cremo questa ha più “doppioni” per ruolo, mentre quando c’ero io abbiamo cercato di limitare le spese». Non è da escludere che il mister torni allo Zini da avversario: «Ho ricevuto un paio di proposte dalla B e dalla C, ma non si è concretizzato nulla. Sicuramente però ho una grande voglia di tornare in pista».

Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche: