fbpx
Benevento, Caserta: «Cremonese da alta classifica»
Benevento, Caserta: «Cremonese da alta classifica»

Ecco le parole di mister Caserta in prepartita: «La Cremonese gioca bene, sarà difficile. Lapadula parte dalla panchina»

Alla vigilia de match tra Cremonese e Benevento, valido per l’ottava giornata di campionato, ecco le parole di mister Fabio Caserta riportate dai colleghi di OttoPagine: «La Cremonese gioca bene, è costruita per fare un campionato di vertice e ha tutte le carte in regola per ambire alla promozione». Prosegue poi dicendo: «Il parco attaccanti è un lusso per questa categoria. Sarà una gara difficile, come tutte le partite di serie B. Dobbiamo essere bravi a cercare di partire subito bene, magari in alcune partite non l’abbiamo fatto. L’affronteremo con lo spirito giusto e l’attenzione giusta».

LA SQUADRA – Riguardo le condizioni dei nazionali, freschi di rientro, il mister giallorosso spiega: «Glik sta meglio rispetto a Ionita che ha giocato entrambe le partite con la Moldavia, è tornato un po’ affaticato. Stanno bene, valuterò domani se schierarli dall’inizio o meno». Nonostante abbia giocato venerdì notte, Lapadula sarà della partita: «Lapadula non si è quasi mai allenato con la squadra perché ha avuto sempre qualche problema fisico o impegni con la nazionale. Si aggregherà oggi alla squadra. Schierarlo dall’inizio è improbabile. Vediamo come sta dal punto di visto fisico e vedremo se utilizzarlo».

ALTRI GIOCATORI – Sempre sulle condizioni dei giocatori che potrebbero scendere in campo allo Zini, Caserta dice: «Tello e Viviani possono ricoprire più ruoli. Il primo può fare la mezzala, di sicuro non il play. Il secondo può giocare in entrambi i modi in un centrocampo anche a due». Aggiunge: «Sau e Moncini stanno bene entrambi, c’è anche Di Serio. Soprattutto in questa partita deciderò domani». Infine conclude: «Improta e Pastina hanno iniziato a correre. Spero di averli a disposizione per la partita con il Cosenza, anche se Pastina è fermo da più tempo. Sarà lo staff sanitario a decidere quando metterli a disposizione».

BILANCI E OBIETTIVI – Riguardo all’andamento del suo Benevento il mister dichiara: «E’ presto parlare dopo sette partite. Questa è una squadra nuova, quindi inizialmente c’è sicuramente qualche difficoltà. Sono contento perché, al di là della classifica, conta tanto la predispozione da parte dei ragazzi di voler migliorare e di fare un campionato da protagonisti. Bisogna concentrarsi sempre di più e ragionare partita dopo partita». Gli obiettivi sono poi ben chiari: «Li abbiamo in mente. C’è una programmazione per dare qualcosa che duri nel tempo a una piazza così importante. Stiamo lavorando sui giovani per fare un campionato da protagonista, ciò significa che alla fine dell’anno dobbiamo arrivare il più in alto possibile».

Rebecca Cambiati
Rebecca Cambiati

Potrebbe interessarti anche:

Cosenza, cullando il sogno salvezza

Cosenza, cullando il sogno salvezza