fbpx
Ballardini sul rosso a Quagliata: «Non si può cadere come stracci»
Ballardini sul rosso a Quagliata: «Non si può cadere come stracci»

Ballardini e Giacchetta sull’episodio che ha cambiato il match: «Non si può premiare una sceneggiata, ci sentiamo danneggiati»

Nel corso della conferenza stampa post partita di Cremonese-Verona, finita 1-1, il tecnico grigiorosso Davide Ballardini ha parlato del rosso a Quagliata che ha cambiato radicalmente l’andamento del match: «Quagliata ci ha messo di suo ed è una leggerezza, ma è una leggerezza anche quella dell’avversario (Dawidowicz, ndr) che non può cadere come uno straccio. Il piffetto alla bocca dello stomaco è una sciocchezza, non si deve premiare chi fa una sceneggiata. Mi si chiede di continuo dell’operato dell’arbitro, vuol dire che non è passato inosservato e qualcosa poteva essere fatto diversamente. Però, come sbagliano giocatori e allenatore, può sbagliare anche l’arbitro, che oggi non ha vissuto una giornata così tranquilla e lucida». LE PAROLE AL COMPLETO QUI.

GIACCHETTA – A fine gara, anche il ds grigiorosso Simone Giacchetta ha commentato l’episodio dell’espulsione: «Ha cambiato la partita, il Verona così ha potuto alzare il baricentro di una ventina di metri. Forse una sciocchezza, sì, ma è stato un gesto istintivo e Quagliata è un peso piuma a confronto di un Dawidowicz che pesa oltre 100 chili e ha lamentato un dolore al collo. Lì Quagliata non ci arriva mai, essendo alto la metà. Ci sentiamo danneggiati dall’arbitraggio per quell’episodio e altri» LE PAROLE AL COMPLETO QUI.

Redazione

Potrebbe interessarti anche: