fbpx
Zortea: «Cremo, sono qui per aiutarti a migliorare»
Zortea: «Cremo, sono qui per aiutarti a migliorare»

Nadir Zortea, nuovo terzino della Cremonese, è stato presentato questa mattina: «In questi due anni farò il massimo. Concorrenza con Mogos? Da lui posso imparare tanto»

Nadir Zortea, nuovo difensore della Cremonese, è stato presentato questa mattina presso il Centro Sportivo Giovanni Arvedi. Il Direttore Sportivo grigiorosso Nereo Bonato (che ha anche parlato di mercato) ha introdotto il giovane classe ’99 alla stampa locale: «Non appena ha conosciuto il nostro progetto tecnico ha accettato di venire da noi. La sua operazione prevede un prestito biennale dall’Atalanta per dare continuità a questo percorso di crescita. Viene da un’esperienza importante, è campione d’Italia in carica (con la primavera nerazzurra, ndr) e adesso è pronto a mettersi in gioco in Serie B, soprattutto viste le sue caratteristiche».

NUOVA ESPERIENZA –Per Zortea si tratta della prima esperienza tra i pro, ma il giovane terzino è convinto di poter imparare molto sin da subito: «La società mi seguiva da parecchio, l’ambiente e lo stadio mi hanno colpito, per questo ho accettato. Attraverso il lavoro potrò integrarmi al meglio con la squadra e dimostrare quanto valgo». L’obiettivo del 20enne nei sue due anni alla Cremonese è molto chiaro: «Voglio aiutare la squadra a migliorarsi rispetto all’anno scorso. Darò il massimo e cercherò di migliorare anche me stesso per poi cercare di fare un “salto”».

RUOLO – Anche se adesso gioca come esterno basso, Zortea è nato come giocatore piuttosto offensivo. Tra le sue caratteristiche peculiari troviamo quindi il cross: «Di sicuro è la mia caratteristica tecnica principale, negli anni l’ho sviluppata all’Atalanta. Aggiungerei anche il dribbling». Davanti a lui c’è un giocatore importante come Mogos: «Vedere un giocatore così tutti i giorni mi permette di imparare e cercare di replicare in campo quello che apprendo. Lo conoscevo già, so che è un grande giocatore e sono contento di allenarmi con lui». Per quanto riguarda gli aspetti da migliorare, il classe ’99 vuole lavorare molto sulla difesa: «Credo che l’aspetto difensivo sia quello su cui devo migliorare, ma non solo».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli

Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte Cuoregrigiorosso.com

 

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cremo, lavoro differenziato per Piccolo

Cremo, lavoro differenziato per Piccolo