fbpx
Verso Vicenza, Pinato pronto a retrocedere in difesa?
Verso Vicenza, Pinato pronto a retrocedere in difesa?

Nell’infrasettimanale di Vicenza, mister Pecchia dovrà ancora una volta ridisegnare il reparto arretrato a causa dell’assenza di Valeri

L’assenza per squalifica di Emanuele Valeri contro il Vicenza, arrivata per un doppio giallo rimediato contro il Frosinone (anche se ne sarebbe bastato uno perché era già diffidato), lascia scoperta la corsia mancina, già orfana del lungodegente Alessandro Crescenzi e di Luca Coccolo. Tra le soluzioni per mister Pecchia c’è anche Marco Pinato.

USATO SICURO (MA NON TROPPO) – In casi analoghi, in questa stagione, abbiamo assistito anche al dirottamento di Nadir Zortea. L’esterno scuola Atalanta, però, ha spesso faticato a giocare con il piede debole, rendendo le sue sgroppate prevedibili perché non avrebbero potuto non concludersi con l’accentramento. Per di più, questo comporterebbe l’inserimento a destra di Fiordaliso, che finora non ha convinto appieno sia da terzino sia da centrale.

POSSIBILE ESPERIMENTO – Tutto questo, però, è successo solo con Bisoli, che aveva un’altra filosofia di calcio. Pertanto non è detto che Pecchia non possa studiare qualcosa di alternativo, coerentemente con la sua propensione a offendere. Già perché, dopo l’inferiorità numerica contro i ciociari, il tecnico di Latina ha coperto la fascia sinistra con Marco Pinato al posto di Baez. In estate vi avevamo parlato della duttilità del figlio d’arte (che, per onorare il padre, ha chiuso la partita anche in porta), e chissà che questa non possa essere sfruttata, rispolverando un ruolo che comunque ha già svolto.

Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche: