fbpx
Tempo di verdetti, la Reggiana è in Serie B!
Tempo di verdetti, la Reggiana è in Serie B!

Bentornata Reggiana: la squadra di Alvini ha vinto 1-0 la finale playoff di Serie C al Mapei Stadium contro il Bari, fra le favorite principali. Gol di Kargbo

Nella calda serata del Mapei Stadium di Reggio Emilia è la Reggio Audace (ex Reggiana) a vincere la finale playoff di Lega Pro contro il Bari, aggiudicandosi quindi la promozione in Serie B (ultimo posto per chi proviene dalla terza serie dopo Monza, Vicenza e Reggina). Una gioia immensa per la formazione di mister Alvini, che si è imposta per 1-0 grazie alla rete a inizio ripresa di Augustus Kargbo. Si giocava in casa degli emiliani per una miglior classifica ponderata da parte della Reggio Audace rispetto al Bari al momento dell’interruzione dei campionati (entrambe si trovavano al secondo posto nei rispettivi gironi a quota 77 punti).

LA PARTITA – Alvini per la sua Regia schiera gli ex Cremonese Giacomo Venturi in porta e Alessandro Favalli in difesa, mentre partono dalla panchina gli altri ex Mattia Marchi e Stefano Scappini. Il Bari di Vivarini e del patron De Laurentiis vanta nomi del calibro di Matteo Ciofani, Mirko Antenucci, Valerio Di Cesare, Karim Laribi. Partenza sensazionale della Reggiana che nel giro di pochi minuti colpisce due pali: il primo con Varone, il secondo clamoroso con Kargbo in contropiede. È poi proprio il ragazzino 20enne della Sierra Leone, con già estimatori in A, a siglare il gol del vantaggio a inizio secondo tempo con un bel colpo di testa. Al 58′ annullato un bel gol ad Antenucci, reo di essersi aggiustato il pallone con un braccio (dubbia segnalazione). Il finale non ha regalato particolari emozioni, se non un paio di tentativi verso la porta di Venturi. Alla segnalazione del recupero, rosso per mister Vivarini.

IL RITORNO – La Reggiana festeggia il ritorno dei cadetti a più di 20 anni di distanza dall’ultima partecipazione. Infatti, l’ultima volta in Serie B risale alla stagione 1998-99, che fu particolarmente complicata: in panchina si erano succeduti Varrella, Perotti, ancora Varrella, poi Speggiorin insieme ad Angelo Gregucci. Da quell’annata, tanti campionati di Serie C1 e C2, fino a quell’infausto 2018 in cui la società si è sciolta per problemi finanziari. Così il titolo sportivo è stato assegnato alla Reggio Audace FC, che ha partecipato al campionato di Serie D. Perse la finale playoff, ma durante la scorsa estate fu ripescata in C per completamento organici. E ora l’incredibile – e meritato – doppio salto. Bentornata Regia.

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Serie B, confermate le cinque sostituzioni

Serie B, confermate le cinque sostituzioni

Serie B, ecco date e orari delle prime due giornate

Serie B, ecco date e orari delle prime due giornate

Cremo, dicembre e aprile i mesi con più partite

Cremo, dicembre e aprile i mesi con più partite

Serie B, ecco la prima giornata

Serie B, ecco la prima giornata