fbpx
Spezia, Italiano: «Cremonese avversario forte»
Spezia, Italiano: «Cremonese avversario forte»

Italiano: «La Cremo è un avversario forte, a cui Bisoli ha dato una mentalità ben precisa. Sono forti, ci daranno filo da torcere»

In vista di Cremonese-Spezia, ecco le parole del tecnico ligure Vincenzo Italiano«La Cremo è un avversario forte, a cui Bisoli ha dato una mentalità ben precisa. Ad inizio anno dovevano puntare ad altre zone di classifica, ma hanno trovato difficoltà. Ora stanno facendo risultato e lottano dal primo all’ultimo minuto; tanti calciatori di qualità si sono ripresi». Aggiunge poi: «Sono forti, ci daranno filo da torcere. Ma noi dovremo essere più che concentrati e compattarci senza piangerci addosso per gli infortuni». Riguardo la posizione in classifica dei suoi aquilotti, il mister dice: «La classifica è cortissima, ci sono squadre oggi fuori dai playoff che possono ancora rientrare in gioco. I pronostici sono impossibili in questo momento, noi di certo dobbiamo fare qualche punto per blindare la posizione che abbiamo».

LA SQUADRA – Nell’ambito infortuni non è un periodo facile per lo Spezia, queste le parole del mister al riguardo: «Ne stanno succedendo di tutti i colori, ma non ci piangiamo addosso, siamo terzi in classifica. Siamo in una condizione in cui possiamo ancora fare bene, scegliere la strategia serenamente». Prosegue dicendo: «Galabinov lo avevamo messo in condizione di rendere in maniera eccezionale, stava benissimo. Mastinu stava da Dio, ma alla prima entrata ed è finito fuori uso. Matteo Ricci e Di Gaudio sono recuperati». 

STRATEGIA – Italiano lascia già capire come intende impostare il gioco contro la Cremo, infatti afferma: «La strategia è di inserirli da subito qualsiasi cosa accada (i recuperati Ricci e Di Gaudio, ndr.). Poi vediamo come evolve la partita, la nostra idea è quella. Sulla fascia sinistra nessuno è al top; Ramos rientra da una lunga inattività, Bastoni uguale. C’è da fare una gestione, dobbiamo vedere come centellinare le forze. Chi non gioca da tempo non può fare 90 minuti». 

Rebecca Cambiati
Rebecca Cambiati

Potrebbe interessarti anche: