fbpx
Spadafora: «Sentiero della ripresa più stretto»
Spadafora: «Sentiero della ripresa più stretto»

Ospite ad Omnibus su LA7 il ministro Vincenzo Spadafora ha dichiarato: «Sono in corso, come sempre in questo periodo di crisi, contatti tra il comitato tecnico scientifico e la Figc»

Stamane il ministro dello sport Spadafora è stato ospite ad Omnibus su LA7  ed ha dichiarato: «Sono in corso contatti tra il comitato tecnico scientifico e la Figc, che aveva presentato un protocollo per gli allenamenti ritenuto dal comitato non sufficiente. Ma ripresa degli allenamenti non significa ripresa del campionato. Se non vogliamo avere incertezze basterebbe seguire la linea di Francia e Olanda che hanno fermato tutto. Io sinceramente vedo il sentiero per la ripresa sempre più stretto. Il discorso allenamenti è diverso, ma fossi nei presidenti penserei alla nuova stagione. La scelta della Francia può spingere anche l’Italia e altri paesi europei a seguire quella linea (Ligue 1 e Ligue 2 non ripartiranno, ndr)».

LE PRESSIONI DEI PRESIDENTI – Il presidente delle Lazio, Claudio Lotito, in settimana aveva rilasciato alcune dichiarazioni polemiche riguardo all’operato del ministro e del Governo sulla ripresa dei campionati. Spadafora ha così risposto: «Spero ci fosse un pizzico d’ironia da parte di Lotito. Non potevamo riaprire lo sport per tutti. Il comitato tecnico-scientifico ci ha detto di ricominciare contingentando i numeri, abbiamo dovuto fare delle scelte. Tornano ad allenarsi poche migliaia di persone. Il protocollo presentato dal calcio non era sufficiente. Comincio a percepire che potrebbe esserci una sorpresa nei prossimi giorni, ossia che i presidenti ci chiedano di fermarci e prepararci per il prossimo campionato».

Tommaso Somenzi
Tommaso Somenzi

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese-Entella, chi segna vince!

Cremonese-Entella, chi segna vince!

Entella, non è un buon inizio

Entella, non è un buon inizio