fbpx
Serie B, i risultati: tutto fermo dietro, scappa il Venezia
Serie B, i risultati: tutto fermo dietro, scappa il Venezia

Lunedì pieno di gol in Serie B: Benevento in A, Frosinone ancora a picco. Si rialza il Pordenone, vola il Cittadella. K.o. inaspettato dello Spezia, Venezia sale

Si chiude un altro turno ricco di gol in Serie B, il trentunesimo di questa stagione, più lungo che mai. Primo verdetto, per cui da tempo era partito il conto alla rovescia: il Benevento è aritmeticamente promosso in Serie A da primo in classifica, grazie all’1-0 sulla Juve Stabia (gol dell’ex Sau). I sanniti hanno dominato senza discussioni il campionato, ora si godono il successo, con sette giornate di anticipo. Fallisce l’appuntamento col successo il Crotone in chiave promozione diretta: 1-1 sul campo dell’Ascoli, punizione di Barberis, promesso sposo del Monza, pari di Trotta al 78′ con Trotta per i bianconeri di Dionigi. Attenzione al Cittadella, che aggancia i calabresi: merito del 2-0 ai danni del Perugia con doppietta di Diaw su rigore. Rallenta lo Spezia, dopo due successi filati: in casa perde 2-1 con il Pisa (a segno l’ex Gyasi per i liguri, poi si scatena il solito Marconi, di testa).

PLAYOFF – Per quanto riguarda la zona degli spareggi promozione, balzo importantissimo del Pordenone, che si risolleva dopo un pareggio e una sconfitta, il duro 3-0 col Trapani. La squadra di Tesser spegne (momentaneamente) i sogni dell’Entella: 2-0, bel mancino di Mazzocco, tap-in di Barison. Ancora in netta difficoltà il Frosinone, come un po’ a inizio stagione:  k.o. per 2-0 a Verona contro il Chievo (decisivi Obi e Vignato a inizio ripresa) e secondo posto a 4 punti. L’ultima vittoria dei ciociari risale al 29 febbraio, l’1-0 con la Salernitana. A proposito dei granata, sappiamo bene del 3-3 rocambolesco raggiunto in extremis contro la Cremonese. Il Chievo ha sorpassato gli uomini di Ventura in classifica, mentre si trova appena fuori dai playoff l’Empoli, altra eterna delusa di questo torneo. Vantaggio con un super mancino di Ciciretti, pari su rigore del Pescara con Maniero su rigore. Nel limbo il Perugia, fermo a 40 punti e come detto sconfitto 2-0 a Cittadella.

PLAYOUT – Veniamo alla zona che interessa più alla Cremonese e ai suoi tifosi. A causa del 3-3 di Salerno, i grigiorossi restano ancora nella zona calda della classifica, recuperando però un punto sulla Juve Stabia, k.o. a Benevento per 1-0 nonostante una buona prestazione. Sono dunque 2 le lunghezze che separano la Cremo dal primo posto utile per salvarsi senza spareggi. Scappa il Venezia: 2-0 in trasferta a Livorno con le firme di Longo (proprio lui) e Capello. L’Ascoli, avendo pareggiato, resta a -1 dalla Cremonese. Resta tutto fermo anche dietro, perché fra Cosenza e Trapani finisce 2-2 il match più bello della serata: al 20′ sblocca Taugourdeau su rigore per i siciliani, poco dopo Bruccini fallisce dal dischetto il pareggio; così il Trapani fa 2-0 con Dalmonte, poi il team di Occhiuzzi ha accorciato con Baez al 40′. Nella ripresa annullato un gol a Rivière, ma poco dopo ci pensa Asencio a regalare un punto d’oro ai Lupi. Resta fanalino di coda il Livorno, ad un passo dalla C.


I risultati finali della 31ª giornata: 

Salernitana-Cremonese 3-3
Cittadella-Perugia 2-0
Ascoli-Crotone 1-1
Benevento-Juve Stabia 1-0
Pescara-Empoli 1-1
Livorno-Venezia 0-2
Cosenza-Trapani 2-2
Pordenone-Entella 2-0
Spezia-Pisa 1-2
Chievo-Frosinone 2-0

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Serie B, pari all’esordio per Monza e Spal

Serie B, pari all’esordio per Monza e Spal

Serie B, confermate le cinque sostituzioni

Serie B, confermate le cinque sostituzioni

Serie B, ecco date e orari delle prime due giornate

Serie B, ecco date e orari delle prime due giornate

Cremo, dicembre e aprile i mesi con più partite

Cremo, dicembre e aprile i mesi con più partite