fbpx
Serie A, ufficiale Gotti allo Spezia. Tutti gli allenatori del campionato
Serie A, ufficiale Gotti allo Spezia. Tutti gli allenatori del campionato

Con l’ufficialità di Luca Gotti allo Spezia, il quadro degli allenatori della Serie A è completo. Andiamo ad analizzare uno a uno i mister

All’alba del 1° luglio, giorno in cui oltretutto comincia il calciomercato, lo Spezia ha comunicato l’ingaggio di mister Luca Gotti, che rimarrà sulla panchina ligure per le prossime due stagioni. E così il quadro degli allenatori della Serie A 2022-2023 è completo. Riassumiamo dunque la situazione, elencando i venti mister del prossimo campionato: solo cinque le novità rispetto alla passata stagione (Cremonese, Verona, Udinese, Spezia ed Empoli).


ATALANTA: GASPERINI (confermato)
L’allenatore piemontese, alla Dea dal 2016, è confermato in nerazzurro nonostante il mancato accesso alle coppe europee (dopo cinque anni in cui la squadra ci è riuscita). Gasp ha un contratto fino al 2024.

BOLOGNA: MIHAJLOVIC (confermato)
Confermato anche Sinisa Mihajlovic, nonostante in un primo momento sembrava potesse esserci una separazione tra il tecnico e la società emiliana. Contratto fino a giugno 2023.

CREMONESE: ALVINI (nuovo)
Nonostante la promozione ottenuta in Serie A, Pecchia ha scelto di ricominciare dalla B. Per la prima stagione nel massimo campionato italiano la società ha scelto dunque il debuttante Max Alvini, con cui Giacchetta aveva già lavorato in passato all’AlbinoLeffe.

EMPOLI: ZANETTI (nuovo)
Un ritorno a casa, in qualche modo, per Zanetti, che era già stato centrocampista dell’Empoli. Esonerato Andreazzoli, la società ha scelto un profilo giovane, reduce da un biennio positivo a Venezia, malgrado la retrocessione in B di qualche settimana fa.

FIORENTINA: ITALIANO (confermato)
Dopo il grande ritorno in Europa, la Fiorentina non poteva che ripartire da Italiano, tecnico giovane, preparato e con grandi ambizioni. Da poco è stato firmato anche il rinnovo fino al 2024 con opzione per un’altra stagione.

HELLAS VERONA: CIOFFI (nuovo)
Dopo l’ottima esperienza con Tudor, la società scaligera riparte dal giovane Gabriele Cioffi, lasciato libero dall’Udinese. Il 46enne fiorentino ha firmato un contratto con l’Hellas fino al 2024.

INTER: INZAGHI (confermato)
Non ha mantenuto il titolo di campione d’Italia in carica, ma ha vinto Supercoppa Italiana e Coppa Italia. L’Inter trattiene Inzaghi e rilancia: ufficiale il rinnovo fino al 2024 per l’ex Lazio, che proverà a vincere il campionato.

JUVENTUS: ALLEGRI (confermato)
Non è stato un ritorno facile per Allegri alla Juventus, ma alla fine l’obiettivo del quarto posto è stato raggiunto. Il contratto ha durata fino al 2025 e l’allenatore livornese vuole migliorarsi con tanti colpi d’esperienza in più.

LAZIO: SARRI (confermato)

Ottenuta la qualificazione all’Europa League con un discreto quinto posto, Sarri tenterà di migliorarsi ulteriormente, per quanto ci sarà molto da lavorare fronte mercato. Il tecnico è sotto contratto fino al 2025.

LECCE: BARONI (confermato)
L’ex tecnico della Cremonese è riuscito nell’impresa di vincere il campionato di Serie B alla guida del Lecce, così come fece a Benevento. Baroni coi sanniti in A non fu una grande parentesi, vorrà fare meglio con i salentini.

MILAN: PIOLI (confermato)
Reduce da una delle imprese sportive più sorprendenti degli ultimi anni, il Milan non poteva che ripartire dal “normal one” Stefano Pioli, sempre più special per ciò che sta creando dalle parti di Milanello. Contratto fino al 2023.

MONZA: STROPPA (confermato)
Conquistata la A attraverso i playoff, il Monza crede in Stroppa e sta costruendo per lui una squadra di nomi altisonanti. Bisognerà in ogni modo rispettare le aspettative, perché Berlusconi vuole vincere sempre. L’allenatore scade nel 2024.

NAPOLI: SPALLETTI (confermato)
I dissidi del finale di stagione non portano al ribaltone in casa Napoli: i partenopei confermano Spalletti, che ha ancora un anno di contratto. Per molti mesi ha assaporato lo Scudetto, poi qualche passo falso di troppo. Ci riproverà.

ROMA: MOURINHO (confermato)
Non è stata certamente una Serie A esaltante al primo anno sulla panchina giallorossa, ma Mourinho è comunque entrato nel cuore dei tifosi, anche per il successo in Conference League. Il progetto è solo agli albori.

SALERNITANA: NICOLA (confermato)
Artefice della miracolosa salvezza della scorsa stagione, la Salernitana ha forzato il rinnovo con Nicola, che gode di un contratto biennale con opzione unilaterale in favore del club che, dopo un anno, potrà rescindere l’accordo pagando una penale.

SAMPDORIA: GIAMPAOLO (confermato)
È scattato in automatico il rinnovo dell’allenatore abruzzese con la Sampdoria, avendo agguantato – con enormi difficoltà – la salvezza nella passata stagione. Il club blucerchiato lo ha confermato per due stagioni.

SASSUOLO: DIONISI (confermato)
Grande conoscenza, gioco spumeggiante, largo spazio ai giovani. Dionisi sta conquistando tutti e l’impatto con la A dello scorso anno è stato assolutamente positivo. L’ex Empoli resta in neroverde e al momento scade nel 2023.

SPEZIA: GOTTI (nuovo)
È servito parecchio tempo per l’ufficialità, ma ora ci siamo: Gotti prende il posto di Thiago Motta in casa Spezia. L’ex Udinese sarà il mister della terza stagione consecutiva in A degli aquilotti.

TORINO: JURIC (confermato)
Nuova stagione in granata per Juric, che ha ottenuto un buon decimo posto nel campionato scorso. L’ex allenatore del Genoa, allievo di Gasperini, ha un contratto fino al 2024.

UDINESE: SOTTIL (nuovo)
Una scelta “alla Cremonese” per l’Udinese, che pesca un mister dalla Serie B al debutto assoluto in massima serie. Si tratta di Andrea Sottil, che ha fatto benissimo nelle ultime annate all’Ascoli. Già ha militato da calciatore a Udine tra il 1999 e il 2003.

Andrea Ferrari

Caporedattore, Content Manager e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese, troppo pochi 2 punti in 7 giornate

Cremonese, troppo pochi 2 punti in 7 giornate