fbpx
Rastelli: «Rispettiamo l’Entella. Arriveranno tre rinforzi»
Rastelli: «Rispettiamo l’Entella. Arriveranno tre rinforzi»

Le parole di mister Rastelli in vista di Cremonese-Entella: «Non dobbiamo sbagliare l’approccio, vogliamo dare una gioia ai nostri tifosi. Mercato? Arriveranno 3 giocatori»

Dopo tre mesi di attesa, si riparte. La Serie B 2019-20 è pronta a ripartire anche dallo Stadio Zini, teatro della sfida valida per la 2° giornata della stagione 2019/20 tra Cremonese e Virtus Entella. In vista della sfida di domani, ha parlato alla stampa mister Massimo Rastelli, che ha iniziato così: «Cercheremo di proseguire sul lavoro buono fatto a Venezia e di aggiustare le cose che non sono andate bene. Dobbiamo archiviare il risultato della settimana scorsa e ripartire sapendo che conta quello che faremo domani sera».

ENTUSIASMO – Se da una parte ci sarà una Cremonese caricata dai tifosi e pronta a confermarsi dopo la trasferta di Venezia, dall’altra ci sarà la Virtus Entella, forte dell’entusiasmo della promozione e del grande esordio in campionato. Queste le prime parole del mister: «Affrontiamo una squadra di tutto rispetto. Nonostante sia una neopromossa hanno tanti calciatori di Serie B con tanta esperienza, hanno tanto entusiasmo e qualità. Giocano a memoria perché stanno insieme da un anno, è un avversario da affrontare con il massimo rispetto come successo a Venezia». Lo Zini potrà aiutare la squadra di Rastelli: «Giochiamo in casa e vogliamo dare un’altra gioia ai nostri tifosi».

FORMAZIONE – Per rivedere Terranova bisognerà aspettare la sfida con il Pisa, mentre i nuovi acquisti stanno crescendo: «Sta proseguendo il suo lavoro di recupero, sarà pronto dopo la sosta. Gli ultimi arrivati stanno acquistando una condizione accettabile. Piccolo è recuperato al 100%». Si ripartirà dallo stesso undici iniziale di Venezia? «Io faccio le mie valutazioni sulla prestazione delle scorse settimane e di sabato, consapevole che ogni avversario ha le sue particolarità». La Cremonese può vantare una difesa casalinga che l’anno scorso si è distinta anche a livello europeo«Si tratta di un dato positivo, ma adesso inizia un’altra stagione. Se la difesa ha raggiunto questo traguardo è per il lavoro fatto durante la stagione: dobbiamo fare così anche quest’anno. Abbiamo perso un pilastro come Terranova ma Ravanelli si è integrato bene, mentre Bianchetti ha portato grande esperienza. Abbiamo 5 centrali di tutto rispetto».

IMPREVEDIBILE – Mister Rastelli ha poi commentato i risultati della prima giornata«La B ha confermato tutte le difficoltà che si possono incontrare. Benevento, Empoli e Crotone hanno faticato. Il Frosinone ha perso in maniera netta con il Pordenone:  Questo dimostra che le partite vanno sempre giocate, domani è importante fare una grande prestazione. Un’altra vittoria permette di prepararsi al meglio durante la sosta, quando avremo l’organico completo e anche i nuovi acquisti potranno aumentare il minutaggio. Siamo una squadra fisica e fresca di preparazione, l’importante è non sbagliare l’approccio».  L’ex Cagliari si ritiene un risultatista: «Ho sempre cercato di far giocare bene le mie squadre, ma ci sono anche momenti in cui bisogna essere cinici. Quello che conta è il risultato e noi veniamo valutati su quello, ma è giusto anche cercare di giocare bene». 

MERCATO – Un tema molto importante è indubbiamente il calciomercato, che può riservare ancora qualche sorpresa alla Cremonese: «Da quando è iniziato al mercato io ho pensato solamente al lavoro per il ritiro – spiega Rastelli -. Non ho dato fretta né al ds né alla società, sapevamo quali fossero gli obiettivi. L’esperienza mi ha insegnato che i colpi sono all’inizio e poi alla fine. Quelli che sono arrivati hanno capito velocemente quello che voglio da loro». I nomi che circolano per la metà campo grigiorossa sono quelli di Gustafson, Deiola e Valzania, tutti apparentemente molto vicini, mentre in attacco serve un sostituto di Montalto. Chi potrebbe arrivare? Il mister dribbla così la domanda: «Dovrebbero arrivare tre calciatori: due centrocampisti e un attaccante. E arriveranno».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte Cuoregrigiorosso.com

Lorenzo Coelli
Lorenzo Coelli

Collaboratore

Potrebbe interessarti anche: