fbpx
Okoli: «Non perdiamo la fiducia, la vittoria tornerà»
Okoli: «Non perdiamo la fiducia, la vittoria tornerà»

Il difensore della Cremonese e dell’Italia U21 Okoli: «Felice di aver trovato tanto spazio sin qui, siamo pronti per la ripresa del campionato»

Fresco di rientro dagli impegni con l’Italia U21, il difensore della Cremonese Caleb Okoli è intervenuto questa mattina in conferenza stampa. Il primo tema affrontato è stato il periodo difficile in termini di punti che i grigiorossi hanno affrontato prima della sosta: «Non dobbiamo perdere la fiducia nonostante gli ultimi pareggi, sono sempre punti portati a casa. Prima o poi torneremo alla vittoria».

SORPRESA – Il classe 2002 è una delle sorprese più liete di questo inizio di campionato: con lui i grigiorossi hanno perso una sola partita su nove, a Brescia. «Sono molto felice per questa prima parte di campionato, sono riuscito a giocare tanto e ho trovato spazio». I bomber avversari (Coda, Donnarumma, Lucca e Colombo) non hanno avuto vita facile quando marcati da lui: «Il più difficile da affrontare? Non qualcuno in particolare, sono tutti grandi attaccanti ma cerco sempre di fare il mio lavoro e annullarli». In casa Cremo persiste il problema dei mancati gol su calcio d’angolo, che Okoli ha dimostrato di saper fare (sia con la Spal che con l’U21): «In questa prima parte di stagione abbiamo sempre giocato palla corta, quindi i gol non arrivano direttamente. Potremo provare qualche palla inattiva diretta e secondo me troveremo i risultati anche da calcio d’angolo»

RIPRESA – Con la fine della sosta la Cremonese si appresta ad affrontare ben 8 squadre in 40 giorni, a partire dalla Reggina: «Ci aspettano tante partite difficili, ma so che i miei compagni abbiano lavorato bene e siano pronti ad affrontare queste partite. Ora sono tornato e pronto anche io. I calabresi sono una squadra in forma, dobbiamo mettere in campo le nostre qualità e non solo, sarà una partita tosta». Okoli è rientrato stanotte da Frosinone, all’indomani dal successo in amichevole dell’Italia U21 con la Romania: «Era importante far giocare più giocatori possibili per rendere il gruppo più unito. Abbiamo vinto una grande partita e sono contento per i miei compagni che hanno giocato».


Fonte: dal nostro inviato al Centro Arvedi Lorenzo Coelli.
Ogni replica, anche se parziale, necessita della corretta fonte WWW.CUOREGRIGIOROSSO.COM

Lorenzo Coelli

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Arvedi: «Promozione memorabile»

Arvedi: «Promozione memorabile»