fbpx
Nesta sui playoff: «Stroppa mi piace, ma il Venezia ha qualcosa in più»
Nesta sui playoff: «Stroppa mi piace, ma il Venezia ha qualcosa in più»

Le parole di Nesta alla Gazzetta dello Sport: «Riposarsi fa bene alle gambe, ma non alla testa: l’aspetto psicologico è fondamentale»

Ha condotto la Reggiana a una salvezza piuttosto tranquilla in Serie B dopo alcuni anni lontano da qualsiasi panchina. Parliamo di Alessandro Nesta, tra i difensori più forti del nostro calcio. Nel corso di un’intervista alla Gazzetta dello Sport, Nesta ha affrontato il tema playoff: «Saranno partite totalmente diverse dal campionato. Quando li ho fatti con il Frosinone eravamo ottavi, ma siamo arrivati fino alla finale persa con lo Spezia. Si mescolano le carte, non puoi sbagliare: sono match difficili, strani, particolari». Per quanto riguarda i turni preliminari, Nesta ammette che Palermo e Catanzaro sono le favorite: «È importante avere due risultati su tre a disposizione».

CONSIDERAZIONI SPARSE Playoff che vedranno poi inserirsi Venezia e Cremonese in semifinale. Ecco il pensiero di Alessandro Nesta: «Riposarsi in questo momento fa bene alle gambe, non alla testa: bisogna sempre tenere alta l’attenzione. Penso che i due tecnici, Vanoli e Stroppa, in questi giorni stiano pensando proprio a questo – aggiunge l’ex difensore -, all’aspetto psicologico, soprattutto a Venezia dove magari c’è un po’ di delusione per non essere arrivati secondi». Alla fine, quali sono le favorite? «Venezia come rosa la metto al primo posto, la Cremonese è seconda. Ma per il calcio proposto dico Catanzaro, sarà la mina vagante dei playoff». Nesta è poi andato nello specifico su Venezia e Cremo: «I lagunari hanno fisicità e attaccanti micidiali, infallibili; dei grigiorossi mi piace Stroppa, fa giocare bene le sue squadre e ha tanti giocatori determinanti. Credo però che il Venezia abbia qualcosa in più».

Redazione

Potrebbe interessarti anche: