fbpx
Il saluto di Fagioli: «Cremonese, un grazie non basta»
Il saluto di Fagioli: «Cremonese, un grazie non basta»

Fagioli saluta la Cremonese: «Un anno indimenticabile, speravo non finisse mai. Grazie a tutti, dai miei compagni ai tifosi»

Al termine di una stagione bellissima per la Cremonese e i propri tifosi, per diversi giocatori è arrivato il momento dei saluti. Il primo che ha deciso di farli è stato Nicolò Fagioli, grande protagonista dei grigiorossi arrivato meno di un anno fa in prestito dalla Juventus e ora in rientro presso la società bianconera. Tramite i propri social il centrocampista classe 2001 ha voluto lasciare un affettuoso messaggio a tutti i sostenitori della Cremo.

INDIMENTICABILE – «Sabato, il giorno dopo la vittoria a Como e la promozione in Serie A mi sono alzato dal letto con un vuoto dentro. Perché un anno così speri non finisca mai. È stata un’annata indimenticabile, sotto tutti i punti di vista – scrive Fagioli su Instagram -. I compagni sono stati magici e li ho amati tutti dal primo giorno. Uno spogliatoio unito, con persone speciali, con tanta intesa tra tutti. Il mister, lo staff che ci ha sempre messo nelle condizioni di dare il massimo in campo con la massima serenità. Il Presidente e la società che ha sempre seguito dentro e fuori dal campo e dato consigli da portare in futuro. Tutte le persone che lavorano dietro i riflettori come magazzinieri, medici, fisioterrapisti sempre a disposizione di ognuno di noi. La città che ci ha sempre sostenuto e tifato anche nei momenti piu bui, anzi meno belli. Forse l’anno più bello della mia mini esperienza calcistica fino ad ora. Anzi sicuramente! Grazie per questa oppurtinità, ma un grazie non basta…».

Lorenzo Coelli

Redattore e Social Media Manager

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese, chi è Andrea Fulignati

Cremonese, chi è Andrea Fulignati