fbpx
Giacchetta: «Tante gare in poco tempo»
Giacchetta: «Tante gare in poco tempo»

Le parole del direttore sportivo della Cremonese, Giacchetta, sul nuovo calendario: «Ci saranno disagi e alterazioni nelle prestazioni»

Ora anche la Cremonese ha un positivo nel gruppo squadra, ma la società grigiorossa, forte anche di una panchina lunga in grado di avere parecchi titolari, voleva andare avanti almeno sino a fine anno. A confermarlo è il direttore sportivo, Stefano Giacchetta, a TMW: «Da parte nostra avremmo preferito terminare, quanto meno, il girone d’andata, ma è chiaro che ci atterremo a quanto emerso in assemblea, in particolare per la tutela della salute di tutti. Sul piano della regolarità del torneo, invece, penso che si a già venuta meno. In questo modo si è creata un’alta concentrazione di gare in un periodo di tempo molto limitato. Questo inevitabilmente produrrà problemi, disagi e alterazioni nelle prestazioni di tutte le squadre. Per questo penso che il campionato si deciderà proprio in questo frangente: chi ne uscirà meglio avrai poi la possibilità di programmare adeguatamente la parte finale della stagione».

CELLINO – Il presidente del Brescia ha provato anche a proporre una sorta di via di mezzo, vale a dire rimandare queste partite all’inizio del nuovo anno, ovvero il 5 e l’8 gennaio: «Non credo che ci fossero i tempi tecnici per poter giocare in quelle date. Società come, ad esempio, il Monza sono state fermate fino al 29 dicembre e prima della ripresa dell’attività agonistica occorre effettuare nuovamente le visite mediche per l’idoneità».

Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche: