fbpx
Giacchetta: «Periodo sfortunato, ma siamo in crescita»
Giacchetta: «Periodo sfortunato, ma siamo in crescita»

Le parole del ds Giacchetta a La Provincia: «Stiamo lanciando un messaggio nuovo rispetto alle scorse stagioni»

Il direttore sportivo della Cremonese, Simone Giacchetta, traccia un primo bilancio della stagione sulle colonne de La Provincia di Cremona: «Chi ha sensazioni negative si fa prendere dall’ansia: ok ragionare per blocchi, ma bisogna anche fare una valutazione ad ampio raggio. Dopo due terzi dell’andata il bilancio dice che, rispetto agli anni precedenti, la Cremonese sta lanciando un messaggio molto diverso e positivo. Abbiamo un buon margine sulla zona rischiosa, che fino agli anni scorsi la squadra conosceva bene. Non resta che lavorare per mantenere la classifica gratificante. Le prestazioni ci sono sempre state, mentre i risultati un po’ meno. Va detto anche che siamo una squadra mediamente giovane rispetto agli avversari. Mi auguro che a un periodo di flessione possa seguire quello della risalita e della crescita».

GOL PRESI E (NON) FATTI – Il calcio, però, è fatto anche di episodi: «Col Benevento abbiamo preso gol su una punizione deviata e che sarebbe finita fuori. Idem contro il Brescia, dove prima abbiamo sbagliato un rigore, e contro il Pisa. Tre gol balordi che testimoniano anche una certa sfortuna. Di Carmine? Sta giocando bene al servizio della squadra, si meriterebbe qualche gol in più. La differenza la fa chi segna e la Cremonese, a turno, ne ha avuti diversi».

Nicolò Casali

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Braida: «Cremona mi é rimasta nel cuore»

Braida: «Cremona mi é rimasta nel cuore»