Crotone, Oddo: «Espulsione ingiusta»
Crotone, Oddo: «Espulsione ingiusta»

Cremonese-Crotone, le dichiarazioni di Massimo Oddo dopo la 14° giornata del campionato di Serie B 2018-2019

Terza sconfitta consecutiva per il Crotone che ora entra in zona play-out. Massimo Oddo rischia dunque l’esonero in virtù di un turno di riposo che potrebbe indurre la società ad adoperare cambiamenti: «Più che un 3-5-2 il nostro era un 3-3-4. Ho messo il doppio centravanti perché volevo giocarmela con gli uno contro uno in avanti. Nell’intervallo ho lasciato dentro Budimir anziché Simy perché ha caratteristiche che mi potevano aiutare di più. E poi perché mi serviva una mezza punta, come Firenze, che agisse sul loro play. Abbiamo dominato in lungo e in largo per quasi tutto il primo tempo. Avremmo potuto essere in vantaggio di 2-0 dopo soltanto i primi 10 minuti.

ROSSO – Il doppio giallo ai danni di Aristoteles Romero ha cambiato un po’ l’inerzia del match dello Zini. «Ha indirizzato la partita, l’espulsione è assurda oltretutto perché, riviste le immagini, posso assicurarvi per non lo ha toccato. A velocità naturale l’arbitro può essere ingannato – ha commentato il campione del mondo 2006 –. La Cremonese è una squadra forte e scaltra, e oggi lo ha dimostrato. Anche se c’è da dire che hanno preso campo soltanto in superiorità numerica e senza mai tirare in porta. Noi non cerchiamo alibi. Ora arriva il nostro turno di riposo, ma se le risposte sono queste sono contento, non ho nulla da rimproverare ai miei ragazzi».


Fonte: dal nostro inviato Nicolò Casali
Ogni replica necessita della corretta fonte CuoreGrigiorosso.com

Nicolò Casali
Nicolò Casali

Potrebbe interessarti anche:

Foggia-Cremonese, i convocati di Pavone

Foggia-Cremonese, i convocati di Pavone