fbpx
La Cremonese torna al Sinigaglia di Como. E l’ultima volta…
La Cremonese torna al Sinigaglia di Como. E l’ultima volta…

La Cremonese torna allo Stadio Sinigaglia di Como a 17 mesi di distanza dalla magica serata della promozione in Serie A

Ci sono partite che rimangono iconicamente impresse nella storia di un club e nella memoria dei suoi tifosi, attuali ma anche futuri, che, un domani, potranno rileggere le gesta sui libri e sugli articoli (più virtuali che cartacei) o riviverle sui video. Una di queste, l’ultima in ordine cronolgico, per i colori grigiorossi, è la trasferta di Como del 6 maggio dello scorso anno. E a proposito di date storiche, il 6 maggio – ma del 2017 – è anche la data di Cremonese-Racing Roma.

DICIASSETTE MESI – È passato oramai un anno e mezzo da quella magica sera in terra lariana, quando la compagine allora guidata da Fabio Pecchia, con 1.300 tifosi al seguito, riuscì a sovvertire i pronostici che li dava quasi spacciati a causa di una classifica che li vedeva dietro al Monza di una sola lunghezza. Per i brianzoli la trasferta di Perugia avrebbe dovuto essere una sorta di formalità, ma quella giornata ha dimostrato per l’ennesima volta (semmai ce ne fosse bisogno), che nel calcio non esistono.

arvedi festeggia la promozione con la squadra serie b

Da allora tante cose sono cambiate, non solo molte figure dirigenziali e la categoria che è tornata a essere la B. Ad esempio, da un paio di settimane, il compito di riconvertirla in A è stato affidato a Giovanni Stroppa che, quella sera di 17 mesi fa, dovette soccombere a Massimiliano Alvini, il quale, di lì a poco e in poco tempo, è passato da simpatico complice per aver battuto i brianzoli a nemico pubblico (consentitemi la licenza di tale appellativo) per la prima metà del massimo campionato senza vittore.

RITORNO AL SINIGAGLIA – Chiaramente la partita di domenica pomeriggio, 8 ottobre alle 16.15, per quanto importante, non avrà la stessa valenza di allora, ma sarebbe suggestivo, dal punto di vista simbolico, risfruttare l’affaccio sul lago per ritentare la scalata.

Nicolò Casali

Redattore

Potrebbe interessarti anche:

Cremonese, chi è Andrea Fulignati

Cremonese, chi è Andrea Fulignati