fbpx
Cremo, chi è Danilo Soddimo
Cremo, chi è Danilo Soddimo

Vi presentiamo il primo acquisto del mercato invernale della Cremonese: il centrocampista Danilo Soddimo. Eclettico, tecnico, duttile

Porta il nome di Danilo Soddimo il primo rinforzo della Cremonese per quanto riguarda il mercato di gennaio. Centrocampista con grande esperienza in Serie B e con anche qualche campionato di Serie A nel curriculum, permette a mister Rastelli di rimpolpare la linea mediana, che aveva bisogno di un innesto di qualità oltre che di quantità. Classe ’87 arrivato dal Frosinone, formazione che ora milita nella massima serie, può considerarsi un vero e proprio jolly, avendo la possibilità di ricoprire più ruoli a seconda delle idee tattiche proposte dall’allenatore.

LA CARRIERA – Nato a Roma il 27 settembre del 1987, Soddimo giunse a Genova – sponda Samp – quando non aveva ancora compiuto la maggiore età. Era una delle migliori promesse del settore giovanile blucerchiato, rimase fino al 2007 esordendo anche in prima squadra, in Serie A, per 3 volte, oltre ad altrettante presenze in Coppa Italia. Si mise in luce nel 2007-08 in C1 alla Sambenedettese, con 3 gol in 20 apparizioni; poi altri due prestiti in Serie B ad Ancona e Salernitana. In Campania restò fino a gennaio, poi il passaggio al Pescara, dove conquistò prima la B e poi la A nel 2012 con Zeman in panchina. Il suo cartellino terminò nelle mani degli abruzzesi, che lo tennero anche in massima serie: con Stroppa fu ai margini, con Bergodi una sola presenza prima della cessione a gennaio al Grosseto in B. 15 presenze in Toscana, retrocessione inevitabile per la formazione biancorossa. Nel 2013, in estate, l’approdo al Frosinone in Lega Pro: due promozioni in due anni fino alla A, divenne cittadino onorario di Frosinone per lo storico risultato raggiunto dal club. Fu confermato in massima serie, poi la retrocessione, altre 2 stagioni in B prima del ritorno dei ciociari in A nella stagione in corso. Soddimo negli ultimi 2 campionati di B ha collezionato 61 presenze e 7 gol (playoff compresi), e uno di quei gol fu il primo, storico, nel nuovo Stadio Stirpe per il Frosinone. Solo 10 presenze e una sola da titolare in questo campionato di A con Longo prima e Baroni poi in panchina.

RUOLO – Eclettico, duttile e di piede destro, Soddimo può giocare in ogni ruolo del centrocampo. Le sue caratteristiche sono simili a quelle di un 10 classico, ossia può agire dietro alle punte così come da supporto per la prima punta (come a Pescara con Sansovini). Ma non è finita qui: se Rastelli dovesse riproporre il 4-4-2 visto contro il Perugia, Soddimo saprebbe giocare esterno sia a destra che a sinistra; altrimenti, in un 4-3-1-2 o 4-3-2-1, potrebbe schierarsi mezzala o – come detto sopra – trequartista, in via di rifinitura. Si tratta di un centrocampista le cui caratteristiche principali sono tecnica e rapidità di esecuzione; sa essere letale nell’uno contro uno, raramente si risparmia. Se da una parte trova gol con regolarità ogni stagione, dall’altra potrebbe accumulare qualche giallo di troppo, proprio perché grintoso e insaziabile.

Redazione
Redazione

Potrebbe interessarti anche:

Venezia-Cremonese, le probabili formazioni

Venezia-Cremonese, le probabili formazioni

Venezia-Cremonese, i precedenti

Venezia-Cremonese, i precedenti